menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Omicidio Manfredonia: Matteo Di Bari ucciso in un garage di via Barletta

L'uomo, che lavorava in ospedale, è stato legato e colpito a bastonate sul cranio. Non avrebbe mai avuto legami con la criminalità

Il cadavere rinvenuto intorno alle 12 in un garage di via Barletta nel quartiere Monticchio di Manfredonia, appartiene a Matteo Di Bari, lavoratore socialmente utile di anni 59 che gestiva i servizi di pulizia nell’ospedale sipontino, peraltro situato vicino al luogo del delitto.

Secondo una primissima ricostruzione, la vittima sarebbe stata legata con il nastro isolante e colpito a bastonate sul cranio. Infatti dai primi rilievi medico legali, la morte sarebbe stata causata da numerosi colpi inferti sulla testa con un oggetto contundente

Sulla sua uccisione indagano gli agenti di polizia del Commissariato locale. Ma l’omicidio di questa mattina rappresenta una sorta di giallo in quanto Di Bari non avrebbe mai avuto legami con ambienti legati alla criminalità. L'omicidio dovrebbe essere avvenuto poco prima del ritrovamento del cadavere dal momento che, secondo alcune testimonianze, Di Bari era stato visto intorno alle 11 proprio davanti al garage.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento