Cronaca

Omicidio: 20enne accoltellato al petto e ucciso dopo un litigio. La tragedia nelle campagne foggiane del Gran Ghetto

Sulla vicenda sono in corso le indagini dei carabinieri che avrebbero individuato un uomo quale presunto responsabile, accompagnandolo in caserma per gli accertamenti del caso

Immagine di repertorio

Omicidio al Gran Ghetto, muore 20enne accoltellato al petto. Il fatto è successo nella notte, tra le baracche dell'insediamento abusivo che sorge nelle campagne tra Foggia, Rignano Garganico e San Severo.

Il fatto è successo poco dopo le 2, quando al culmine di un litigio, un uomo ha estratto un coltello e ha colpito un 20enne della Guinea Equatoriale con almeno due fendenti al petto. Per il giovane non c'è stato nulla da fare: è morto nel giro di pochi minuti.

A nulla sono valsi gli sforzi degli operatori del 118, che non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Sulla vicenda sono in corso le indagini dei carabinieri che avrebbero individuato un uomo quale presunto responsabile, accompagnandolo in caserma per gli accertamenti del caso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio: 20enne accoltellato al petto e ucciso dopo un litigio. La tragedia nelle campagne foggiane del Gran Ghetto

FoggiaToday è in caricamento