rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca

Omicidio Speranza: uccise 29enne dopo litigio di Capodanno, arrestato Scrocco

Per l'omicidio di Giuseppe Speranza, Alessandro Scrocco è stato prelevato dai carabinieri presso la sua abitazione di Pietrelcina e dopo le formalità di rito, portato presso la casa circondariale di Benevento

I carabinieri della stazione di Pietrelcina hanno eseguito un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia, nei confronti di Alessandro Scrocco, il ragazzo di 23 anni di Foggia condannato a 16 anni e due mesi per l’omicidio di Giuseppe Speranza, per esplosioni pericolose e violazione della legge sulle armi.

Il ragazzo, durante la notte di Capodanno del 2010, aveva festeggiato l’anno nuovo sparando in strada con un fucile a canne mozze e colpendo, con alcuni proiettili, l’auto e il portone di ingresso dell’abitazione della vittima.

Tra i due ci fu un litigio, proseguito nel pomeriggio del 2 gennaio 2010, quando l’allora 19enne, dopo aver raggiunto la vittima nelle vicinanze della Chiesa Sacro Cuore al Rione Candelaro, gli esplose contro due colpi di pistola calibro nove ferendolo mortalmente e causandone il decesso in ospedale. Scrocco è stato prelevato dai carabinieri presso la sua abitazione di Pietrelcina e dopo le formalità di rito, portato presso la casa circondariale di Benevento (Fonte: Adnkronos).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Speranza: uccise 29enne dopo litigio di Capodanno, arrestato Scrocco

FoggiaToday è in caricamento