rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Cronaca Manfredonia

E' omicidio: l'agricoltore 59enne è stato ucciso con un colpo di pistola alla nuca

Gisueppe Ciociola, agricoltore 59enne di Manfredonia, era stato trovato senza vita il 12 marzo all'esterno del casolare di sua proprietà in agro di Zapponeta. E' stato ucciso con un colpo d'arma da fuoco

Non ci sono più dubbi sulle cause della morte del bracciante agricolo di Manfredonia, Giuseppe Ciociola, ritrovato senza vita la mattina del 12 marzo scorso nella sua proprietà in agro Zapponeta, località Alma Dannata. Il 59enne è stato ucciso.

Il corpo dell'uomo era stato ritrovato dai familiari all'esterno del casolare di campagna di sua proprietà. Aveva una profonda ferita alla testa. In un primo momento si era pensato ad una tragica fatalità, ma l'esito dell'autopsia del 15 marzo scorso ha confermato i dubbi dei primi attimi successivi al ritrovamento del cadavere, circa la natura violenta della morte. In un primo momento era stato ipotizzato che la vittima avesse sorpreso dei ladri. 

Sul movente e sull'autore del delitto, sono in corso gli accertamenti del comando provinciale dei carabinieri di Foggia, che indagano senza escludere a priori alcuna pista. "È un agricoltore incensurato, senza precedenti, una persona perbene" tiene a precisare a Foggiatoday l'avv. Francesco Le Noci, legale difensore dei due figli della vittima.

Sarebbero state ascoltate già diverse persone. Stretto riserbo sulle indagini, non si conosce al momento l'arma utilizzata per compiere il crimine.

Nella foto in basso Ciociola

giuseppe ciociola-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' omicidio: l'agricoltore 59enne è stato ucciso con un colpo di pistola alla nuca

FoggiaToday è in caricamento