Omicidio via Alfonso Nigri: l’appello del sindaco alla città

Uccisione Tizzano, Mongelli: "La città reagisca con la forza del civismo". Lambresa chiede un "rafforzamento della strategia di prevenzione e contrasto"

L’uccisione di Gianluca Tizzano ha indubbiamente compromesso i festeggiamenti della Madonna dei Sette Veli e schiacciato il desiderio di rinascita di un’intera comunità. “La città deve reagire con la forza del civismo e della cultura della legalità al degrado sociale ed etico che fa da sfondo ai crimini perpetrati in questi ultimi giorni con frequenza e ferocia”. “la stessa su cui l’Amministrazione, le associazioni e i comitati civici stanno investendo energie e risorse per arginare vandalismo e disgregazione e su cui dovremo moltiplicare gli sforzi comuni”. E’ l’appello lanciato dal sindaco, Gianni Mongelli.

La tenuta dell’ordine pubblico è seriamente a rischio – aggiunge la vice sindaco, Lucia Lambresa, titolare della delega alla Sicurezza e alla Mobilità – ed il messaggio che deve provenire dalle istituzioni e dalla società non può essere equivoco o indulgente, come purtroppo avvenuto in questi ultimi giorni. Pur tra mille difficoltà, il Comune, con il rinnovato Corpo di Polizia Municipale, è impegnato a svolgere il proprio ruolo nell’ambito del Patto per la Sicurezza; così come non mi sfugge la qualità dell’azione repressiva messa in campo dalle Forze dell’Ordine – conclude la vice sindaco – Ora è indispensabile rafforzare i termini e le azioni della strategia di prevenzione e contrasto della criminalità, micro o macro che sia”.

Di qui a qualche giorno celebreremo la Giornata della legalità aprendo Palazzo di Città alle associazioni e ai cittadini che operano in questo settore e ne comprendono la decisività – conclude il sindaco, Gianni Mongelli – Mi auguro che la partecipazione sia tale e tanta, in qualità e quantità, da rendere più che evidente la volontà dei foggiani a non lasciarsi spaventare o piegare dalla violenza e dalla sopraffazione”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento