Cronaca Vieste

Omicidio a Vieste, ucciso a colpi di pistola il 27enne Giampiero Vescera

La vittima è Giampiero Vescera, classe 1989, cognato di Marco Raduano ritenuto dagli inquirenti il 'braccio destro' del boss di Vieste Angelo Notarangelo

Omicidio a Vieste, sul Gargano, dove questa mattina è stato ritrovato il corpo senza vita di un 27enne del posto, già noto alle forze di polizia. La vittima è Giampiero Vescera, classe 1989, cognato di Marco Raduano ritenuto dagli inquirenti il ‘luogotenente’ del boss di Vieste Angelo Notarangelo, quest’ultimo assassinato nel gennaio dello scorso anno in un agguato lungo la strada per Gattarella.

Vescera è stato ucciso a colpi di arma da fuoco, presumibilmente pistola; il suo corpo è stato ritrovato nei pressi dell'area di servizio 'Repsol', lungo la strada che collega Vieste a Vico del Gargano. Il 27enne era stato arrestato il 18 agosto del 2015 per una rapina-assalto ad un tir carico di sigarette, in agro di Termoli. Sul posto, i carabinieri di Vieste e del comando provinciale di Foggia per le indagini del caso. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio a Vieste, ucciso a colpi di pistola il 27enne Giampiero Vescera

FoggiaToday è in caricamento