menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Comune di San Marco in Lamis

Comune di San Marco in Lamis

San Marco in Lamis “contro la criminalità mafiosa, per la sicurezza e per la democrazia”

Consiglio comunale monotematico a circa un mese dal duplice omicidio di due agricoltori innocenti, Aurelio e Luigi Luciani

Si terrà domani pomeriggio alle 18, a San Marco in Lamis, il Consiglio comunale straordinario monotematico “contro la criminalità mafiosa, per la sicurezza e per la democrazia”

Giustizia per i fratelli Luciani

I punti all’ordine del giorno

Nella bozza di ordine del giorno, che sarà posta in votazione, si chiede l’istituzione a Foggia della sezione distaccata della Corte di Appello di Bari, l’istituzione a Foggia della sezione distaccata del Tribunale per i Minorenni di Bari,  l’istituzione a Foggia della sezione distaccata della Direzione Distrettuale Antimafia (D.D.A.) di Bari, l’istituzione a Foggia della sede operativa dislocata della Direzione Investigativa Antimafia (D.I.A.), l’istituzione a San Severo del Reparto Prevenzione Crimine, potenziamento delle risorse umane dei corpi speciali delle Forze dell’Ordine, potenziamento della stazione dei Carabinieri di San Marco in Lamis e adeguati interventi di contrasto al disagio sociale ed economico.

Marco Pellegrini, presidente del comitato ‘Appelliamoci!”

“Ringraziamo il Comune di San Marco in Lamis per la particolare sensibilità dimostrata verso questi temi e per aver accolto nel giro di pochissimi giorni la nostra richiesta di convocazione di Consiglio comunale straordinario monotematico e, infine, per aver, sostanzialmente, condiviso le nostre istanze. La data scelta dal Comune è, in qualche modo, simbolica perché cade a circa un mese dal barbaro duplice omicidio dei poveri fratelli Luciani. Con questo consiglio monotematico, il comune di San Marco in Lamis si aggiungerà al Consiglio Provinciale di Foggia e ai Comuni di Cerignola, Monte Sant’Angelo, Vico del Gargano, Carlantino, Casalnuovo Monterotaro, Castelluccio Valmaggiore, Chieuti, che hanno risposto alle nostre sollecitazioni e deliberato, analogamente, negli scorsi mesi di maggio e luglio. Il nostro auspicio è che anche tutti gli altri Comuni della provincia, dal più grande al più piccolo (ai quali, in questi, mesi abbiamo inviato analoghe richieste), deliberino in tal senso e nel più breve lasso di tempo. In questo modo, le nostre (e di molti altri) richieste di forte contrasto alle mafie, di legalità, di giustizia e di controllo del territorio della Capitanata assumeranno sempre maggior forza e consenso e, per l’effetto, il legislatore e il Governo dovranno tenerne conto e assumere i conseguenti provvedimenti”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento