Cronaca

Il 17enne accusato dell'omicidio di Francesco Traiano: "Non volevo ucciderlo, non volevo colpirlo all'occhio"

Le dichiarazioni fanno il paio con la lettera che nei mesi scorsi il ragazzo detenuto al Fornelli di Bari, aveva inviato al giudice, in cui si diceva pentito. Il processo sarà celebrato ad ottobre

"Siamo andati lì per fare una rapina, avevo un coltello per spaventarlo, ma non volevo ucciderlo. Non era quello che doveva succedere. E' una disgrazia per la mia famiglia ma soprattutto per quella di Traiano". Questa la confessione in aula, davanti al gup del tribunale per i i minorenni di Bari, il minorenne di 17 anni accusato dell'omicidio di Francesco Traiano, deceduto il 9 ottobre scorso per via delle ferite riportate nella violenta rapina avvenuta il 17 settembre nel bar 'Gocce di Caffè'. 

Accusato di omicidio volontario, furto d'auto e concorso in rapina, il 17enne insieme ad altri quattro imputati per i quali ieri è cominciato il processo a Foggia, era stata arrestato il 25 febbraio: "Sono pentito, io e Traiano abbiamo avuto una colluttazione. Ho sbattuto contro il bancone ed ho sferrato la coltellata, ma non volevo colpirlo all'occhio".

Le dichiarazioni fanno il paio con la lettera che nei mesi scorsi il ragazzo detenuto al Fornelli di Bari, aveva inviato al giudice, in cui si diceva pentito. Il suo legale, Francesco Santangelo, dopo che il pm si era opposto alla messa alla prova per il suo assistito, ed il gup aveva rigettato l'istanza, ha chiesto il rito abbreviato

Il processo sarà celebrato ad ottobre.

Gli altri quattro imputati - Antonio Bernardo, Christian Consalvo, Antonio Pio Tufo e Simone Pio Amorico (l’unico sottoposto ai domiciliari e con una posizione subalterna al gruppo), di età compresa tra i 21 e i 24 anni - hanno chiesto nuovamente di essere giudicati con rito abbreviato; istanza già rigettata in fase di udienza preliminare, quando il giudice ha rinviato a giudizio, davanti alla Corte d’Assise di Foggia, i giovanissimi che, secondo l’accusa, avrebbero preso parte tanto al piano quanto al progetto rapina, poi sfociato nell’omicidio di Francesco Traiano. Sul punto, la Corte si esprimerà il prossimo 9 luglio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il 17enne accusato dell'omicidio di Francesco Traiano: "Non volevo ucciderlo, non volevo colpirlo all'occhio"

FoggiaToday è in caricamento