rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Cronaca San Severo

17enne ucciso a San Severo: minorenne accusato era stato correttamente rimesso in libertà dal Gip

La Corte di Cassazione ha dato ragione alla difesa, perché il fatto risultava oramai riqualificato in termini di omicidio preterintenzionale e quindi il minore era stato correttamente rimesso in libertà dal Gip

Venerdì 17 febbraio, in Camera di Consiglio, La Suprema Corte ha accolto il ricorso della difesa del minorenne accusato dell'omicidio di Francesco Pio D'Augelli, annullando senza rinvio l’ordinanza del Tribunale della Libertà per i minorenni di Bari che aveva a suo tempo accolto l’impugnazione del pm dopo la scarcerazione per decorrenza termini del ragazzo accusato dell'omicidio.

Francesco Pio D'Augelli era stato assassinato il 18 luglio 2021 tra via Lucera e via Ferrini a San Severo con una coltellata infertagli al fianco sinistro della aorta sottorenale (leggi).

Con la decisione di venerdì, la Corte di Cassazione ha dato ragione alla difesa, perché il fatto risultava oramai riqualificato in termini di omicidio preterintenzionale e quindi il minore era stato correttamente rimesso in libertà dal Gip il 21 ottobre scorso (leggi qua).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

17enne ucciso a San Severo: minorenne accusato era stato correttamente rimesso in libertà dal Gip

FoggiaToday è in caricamento