Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Ucciso a colpi di pietra e cacciavite: il cadavere lungo i binari della Stazione

Si tratta di un uomo di nazionalità marocchina, le cui generalità non sono state ancora rese note. Il presunto omicida, secondo indiscrezioni, sarebbe stato già fermato dalla polizia

Macabra scoperta, all’alba di oggi , lungo i binari della stazione ferroviaria di Foggia dove il corpo un uomo è stato trovato senza vita nei pressi della tratta ferrata. Si tratta di un uomo di nazionalità marocchina, le cui generalità non sono state ancora rese note.

Dalle prime informazioni raccolte, il fatto è successo alle 4,30 del mattino: l’uomo è stato ucciso a colpi di pietra e ferito con un cacciavite o altra arma da taglio (quest'ultima non ancora rinvenuta), lungo i binari che costeggiano via Sprecacenere, alla periferia della città, dove vecchi vagoni ferroviari sono ricoverati lungo ‘binari morti’, utilizzati a mo’ di dormitorio da senzatetto.

Un luogo distante alcuni chilometri dall’ingresso della stazione ferroviaria, ma reso immediatamente accessibile tramite un varco aperto lungo la perimetrazione esterna della stazione. L’omicidio sarebbe avvenuto al culmine di un litigio che la vittima avrebbe avuto con un connazionale. Il presunto omicida, secondo indiscrezioni, sarebbe stato già fermato dalla polizia. Sul posto, nell’immediatezza dei fatti, gli agenti della Polfer e alcuni equipaggi della Sezione Volanti e della Squadra Mobile della questura di Foggia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucciso a colpi di pietra e cacciavite: il cadavere lungo i binari della Stazione

FoggiaToday è in caricamento