menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il luogo dell'omicidio

Il luogo dell'omicidio

Omicidio via Forcella: fermato il fratello di Carella (che al momento dell'agguato era in auto con la vittima)

Si tratta del fratello di Bruno Carella, che al momento dell'agguato era in auto con il figlio e la vittima. Subito dopo il fatto, l'uomo si è allontanato dalla città, rifugiandosi a Mondragone dove è stato raggiunto dai carabinieri

All'alba di oggi, i carabinieri hanno eseguito un fermo per l'omicidio di Luigi Antonio De Rocco, il giovane di Casarano ucciso con una fucilata la sera dello scorso 28 giugno, in via Forcella, a Foggia. Le indagini dei militari si sono sin da subito concentrate su Marco Carella, 37enne foggiano con piccoli precedenti penali.

Omidicio in via Forcella: le immagini

Si tratta del fratello di Bruno Carella, che - al momento dell'agguato - era in auto con il figlio e la vittima, che sedeva sul sedile posteriore del mezzo. Subito dopo il fatto, Marco Carella si è allontanato dalla città, rifugiandosi da amici a Mondragone, nel Casertano. Qui, alle 6 di questa mattina, è stato raggiunto dai carabinieri che lo hanno accompagnato nel carcere di Caserta, a disposizione dell'autorità competente.

Al momento non è stata trovata l'arma del delitto, e i militari stanno valutando il coinvolgimento, nel fatto di sangue, di complici. Non si esclude che l'obiettivo dell'agguato fosse il fratello Bruno: tra i due, infatti, pare fossero in atto attriti per questioni economiche. Inoltre, subito dopo il fatto, Bruno Carella avrebbe ammesso di aver riconosciuto il fratello quale autore del gesto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento