Omicidio a Cerignola: l'agguato dei killer sotto casa di Cirulli. Nel 2014 era finito in manette nell'operazione Prometeo

Cataldo Cirulli, classe 1971 di Cerignola, ucciso questa mattina nei pressi della sua abitazione di via Urbe nel quartiere Torricelli di Cerignola, nel 2014 era stato arrestato nell'ambito del blitz Prometeo

Cataldo Cirulli

Proseguono senza sosta le indagini sulla morte di Cataldo Cirulli, classe 1971, detto 'Dino Str'ppen', ucciso questa mattina mentre era in sella al suo scooter nei pressi della sua abitazione, Il 49enne assassinato in via Urbe intorno alle 7, era un soggetto noto alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio.

Nel 2014 era finito in carcere nell'ambito del blitz della polizia 'Prometeo', una costola della più ampia operazione 'Demetra', che portò all'arresto di dieci persone, tra cui la vittima dell'omicidio di quest'oggi, con l'accusa di furti e rapine commesse con l’utilizzo di armi da fuoco (pistole e fucili) ai danni di automobilisti e autotrasportatori.

Quella sgominata sei anni orsono era una vera e propria associazione per delinquere gerarchicamente definita e finalizzata a compiere furti di rilevanti quantitativi di merci di natura alimentare, custoditi in depositi di stoccaggio presenti sul territorio nazionale.

Ciononostante, non risulta che Cirulli fosse direttamente legato alla criminalità organizzata. Noto con l'appellativo di 'Dino Str'ppen o Str'pped', al momento dell'agguato compiuto alle prime luci del mattino, il 49enne era uscito di casa per andare al lavoro, ma ad attenderlo c'erano i sicari.

Chi ha sparato ha sicuramente atteso che il bersaglio scendesse dal suo appartamento per tendergli l'agguato e crivellarlo di colpi; almeno undici quelli esplosi all'indirizzo di Cirulli, otto dei quali lo avrebbero raggiunto al petto senza lasciargli scampo. La dinamica farebbe pensare che Cirulli non avesse alcun appuntamento con i suoi assassini, che lo hanno colpito a distanza ravvicinata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rritrovato in una pozza di sangue vicino al mezzo a due ruote, Cataldo Cirulli è morto sul colpo. Sul caso indagano i carabinieri del comando provincia di Foggia. Le immagini degli impianti di videosorveglianza del quartiere Torricelli alla periferia della città ofantina acquisite dagli investigatori, potrebbero fornire indicazioni utili per risalire agli autori dell'efferato delitto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 12 nuovi positivi nel Foggiano e tre focolai (circoscritti). In Puglia 20 contagiati e nessun morto

  • "Ho ancora i brividi". Terrore sulla superstrada del Gargano, auto semina il panico e si schianta: "Salvi per miracolo"

  • Omicidio a Cerignola: almeno 11 colpi d'arma da fuoco, così è stato ucciso Cataldo Cirulli detto 'Dino Str'ppen'

  • Coronavirus, sette casi in Puglia: quattro nuovi contagiati nel Foggiano

  • Terribile incidente stradale a Cerignola: 21enne muore sul colpo, 'miracolati' altri due giovani

  • Coronavirus: aumentano i casi in Puglia, sono dieci di cui due in provincia di Foggia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento