Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca San Marco in Lamis

Omicidio Rendina: ascoltati i familiari e gli amici, effettuati tre stub

Carmine Rendina è stato ucciso in una masseria vicino la provinciale 28 che collega Rignano Garganico a San Marco in Lamis. I carabinieri hanno compiuto una serie di perquisizioni in alcune abitazioni

Un colpo di pistola alla tempia. E’ stato ucciso così la scorsa notte Carmine Rendina, il 60enne allevatore di San Marco in Lamis, il cui cadavere è stato rinvenuto questa mattina dal suo socio a 50 metri dalla masseria adiacente alla provinciale 28 vicino Rignano Garganico, dove l’uomo allevava maiali e produceva formaggi.

Chi lo conosceva lo ha descritto come una persona tranquilla, appartata, un lavoratore che non ha mai avuto problemi con la giustizia. Per ricostruire le sue ultime ore di vita i carabinieri hanno ascoltato per tutta la giornata i familiari e gli amici dell'uomo.

A quanto si è saputo, sono stati effettuati anche tre stub, l'esame che serve a verificare l'eventuale presenza di tracce di polvere da sparo su corpo e indumenti. E sono state compiute perquisizioni in alcune abitazioni.

Al momento gli investigatori non tralasciano nessuna ipotesi. Sembra improbabile la pista che conduce alla criminalità organizzata, più plausibile quella di una discussione sfociata in un violento litigio.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Rendina: ascoltati i familiari e gli amici, effettuati tre stub

FoggiaToday è in caricamento