Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Via Salice Vecchio

Omicidio Foggia: arrestata Lucia La Lumera, suocera di Buono

La vittima si era recata presso l'abitazione di moglie e suoceri per prendere il figlio. La pistola con la quale è stato ucciso Buono, una calibro 7.65, è risultata regolarmente detenuta

Trovati movente e omicida. Si è risolto in pochissime ore il mistero delluccisione di Giovanni Battista Buono, il 43enne freddato con tre colpi di pistola al torace, al petto e al braccio da distanza ravvicinata, appena fuori il villino in cui abitavano la moglie (dalla quale si era separato quattro anni fa) e i suoceri.

Ieri pomeriggio, intorno alle 17, come di consueto, l’uomo si era recato insieme al padre Rinaldo in via Salice Vecchio per prendere il figlio nato dalla burrascosa e tormentata relazione con la moglie.

Suonato il campanello di casa, Lucia La Lumera ha aperto il cancello e ha estratto l’arma da fuoco da una borsetta, regolarmente detenuta dal marito che in quel momento dormiva.

Ha sparato contro il genero uno, due colpi. La vittima è caduta a terra, ma la donna ha proseguito nella sua azione comunque premeditata. Il padre di Giovanni Battista ha provato a soccorrere il figlio ma è scappato non appena La Lumera ha aperto il fuoco contro di lui.

Giunti sul posto, gli uomini della Mobile hanno sorpreso la donna infierire sul corpo del 43enne riverso in una pozza di sangue.  Ai poliziotti avrebbe confidato di aver fatto bene ad ammazzarlo e di non temere la galera. Dovrà rispondere di omicidio volontario premeditato.

Portata in questura, la 52enne ha motivato il gesto raccontando dei continui dissapori tra le due famiglie e soprattutto tra lei e il consuocero, che spesso la prendeva in giro.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Foggia: arrestata Lucia La Lumera, suocera di Buono

FoggiaToday è in caricamento