Omicidio 34enne: vittima tramortita e forse strangolata con un grosso cavo elettrico

Il ritrovamento dello spezzone trovato nel fondale della vasca irrigua dell’azienda agricola dove è avvenuto l’omicidio di Artur Dawid Prefeta

Il martello e il cavo elettrico

I Carabinieri del Nucleo Sommozzatori di Pescara, intervenuti questa mattina su disposizione della Procura della Repubblica di Foggia, per ispezionare il fondale della vasca irrigua presente nell'azienda agricola teatro dell'omicidio del cittadino polacco Artur Dawid Prefeta, vi hanno rinvenuto lo spezzone di un grosso cavo elettrico, che non si esclude possa essere stato utilizzato dai due sottoposti a fermo del PM per strangolare, dopo averla tramortita con il batticarne, la vittima. Il materiale recuperato verrà, insieme agli altri reperti, inviato al RIS di Roma per verificarne l'eventuale presenza di tracce utili alle indagini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Omicidio: i dettagli e il video

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • Taglio e piega a domicilio, nonostante il Coronavirus: sorpresa e denunciata parrucchiera abusiva

  • "Venite c'è un'autovettura rubata". Polizia si precipita in via Lucera: non era rubata ma dentro c'era della cocaina

  • Coronavirus, giovane foggiano trasferito d'urgenza a Bari: in gravi condizioni si è reso necessario l'impiego di Ecmo

  • Coronavirus: se un defunto muore in casa nessuna vestizione (indipendentemente dalla causa del decesso)

  • Il Coronavirus non si ferma ma galoppa: 41 nuovi contagi nel Foggiano e 13 morti in Puglia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento