Cronaca San Severo

Omicidio Carafa, ‘San Severo Siamo Noi’: “Ora basta, pretendiamo l’esercito!”

Per Francesco Mirando l’amministrazione Miglio non sarebbe in grado di governare la città. Le parole del movimento dopo la rapina in casa finita in tragedia con l’omicidio di Antonio Carafa

‘San Severo siamo noi’ si fa portavoce della rabbia e delle preoccupazioni dei cittadini. L’ultimo e brutale episodio di cronaca, l’omicidio di un pensionato avvenuto nella sua abitazione quasi sicuramente dopo un tentativo di rapina,  ha spinto il coordinatore Francesco Mirando a chiedere e pretendere l’esercito, “perché – aggiunge – quello che stiamo vivendo é qualcosa di drammatico, ma forse, l'Amministrazione non riesce a capire la gravità di tali atti”

Mirando prova a sintetizzare il quadro della situazione: “Ci stanno negando la libertà di vivere, in città c'è terrore. Non sono bastate bombe, rapine ai danni di commercianti e imprenditori, atti vandalici di ogni genere, adesso si è arrivati al punto di uccidere, massacrando di botte un ottantenne, nella propria abitazione, un onesto cittadino sanseverese. E se succedesse la stessa cosa anche ai nostri nonni, o ai nostri zii, o ai nostri genitori, o a noi? Ve lo siete mai immaginato?”

Il movimento civico aggiunge:  "A che cosa è servito convocare un Consiglio Comunale sulla Sicurezza, al teatro Giuseppe Verdi con la presenza del Vice Ministro Bubbico, di Michele Emiliano e di altri esponenti politici?" "A che cosa servirà scrivere ad Alfano?" Ricordiamo alla Amministrazione Comunale che lo scorso 04/05/2015, il Movimento San Severo Siamo Noi, aveva scritto con urgenza al Ministro, descrivendo minuziosamente la situazione della nostra San Severo, ma come al solito non abbiamo ricevuto nessuna risposta.”

Prosegue Mirando: “E allora, che cosa vogliamo aspettare? Che muoia altra gente? Non rimanete incollati alle vostre poltrone, prendete provvedimenti in prima persona. É inaccettabile che una città da un potenziale enorme come San Severo, possa essere citata solo per la criminalità. Le lettere ormai non servono più, vogliamo i fatti, vogliamo sicurezza, vogliamo l'esercito che vigili ininterrottamente. A chiedervelo, non é solo il nostro Movimento, ma è l'intera cittadinanza che grida all'unanimità: Basta!”.

Il coordinatore di ‘San Severo siamo noi conclude’: “Vogliamo però, al di la di ogni commento sulla amministrazione Miglio, che sembra evidente che, non é all'altezza di governare una città come la nostra (e non sono solo questi ultimi atti di cronaca che lo confermano), stringerci attorno alla famiglia del sig. Antonio Carafa, le parole in questi casi non servono, ed é per questo che una rappresentanza del Movimento, sarà ai funerali per dimostrare tutta la nostra vicinanza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Carafa, ‘San Severo Siamo Noi’: “Ora basta, pretendiamo l’esercito!”

FoggiaToday è in caricamento