menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il vescovo Moscone

Il vescovo Moscone

Omicidi e suicidi, sei in due mesi e mezzo sul Gargano. Il vescovo Moscone: "Qui come in Centroamerica"

Le parole di Franco Moscone vescovo dell'arcidiocesi Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo in merito all'omicidio del carabiniere Vincenzo Di Gennaro, agli omicidi e suicidi sul Gargano

Parole forti, che suonano come un monito alla popolazione e un avvertimento alle istituzioni quelle pronunciate dall'arcivescovo della diocesi Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo Francesco Moscone, in merito all'uccisione del maresciallo dei carabinieri e vicecomandante della stazione di Cagnano Varano, Vincenzo Di Gennaro. 

"Del Gargano si parola poco, ma la situazione è simile all'America Centrale nel rapporto tra popolazione e delitti. In due mesi e mezzo che sono vescovo qui ho assistito a tre omicidi e un quarto è sfuggito per poco. Senza contare i tre suicidi, l'ultimo proprio in questi giorni"

Domenica scorsa Moscone ha celebrato nelle due parrocchie di Cagnano e ha partecipato alla fiaccolata che ha attraversato le vie del paese fino a giungere al luogo dell'omicidio: "Ho parlato del grido del Signore e del silenzio, che è negativo quando si trasforma in paura o chiusura di fronte alla realtà" ha spiegato all'AdnKronos. E ancora: "Sul territorio le istituzioni sono presenti. Che poi funzionino come si dovrebbe, è un altro discorso. Ma questo dipende anche dal fatto che la società civile non le appoggia e non reagisce. Penso soprattutto ai carabinieri e alle forze dell'ordine, c'è una presenza come non ne ho vista da altre parti d'Italia"

E ancora: "La nostra arma è il Vangelo, perché è inutile che aumentiamo le armi. Un signore di 64 anni che va in giro armato, qualche intenzione la cova. Non è una semplice reazione. C'è una mentalità che va modificata. Ogni territorio ha le sue caratteristiche, bisogna avere il senso della realtà e guardarla in faccia" conclude il vescovo all'AdnKronos.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento