Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Manfredonia

Romanzo Criminale: 17enne condannata a 13 anni e 4 mesi, era la fidanzata del capo

Il sodalizio criminale, capeggiato da Francesco Giannella, è accusato degli omicidi di Cosimo Salvemini, Matteo Di Bari, Francesco Castriotta e Antonio Balsamo

Il Tribunale dei minori di Bari ha condannato a 13 anni e quattro mesi la fidanzata di Francesco Giannella, capo del sodalizio criminale di Manfredonia accusato di aver ucciso quattro persone. Giudicata con il rito abbreviato, la ragazzina è accusata di concorso in omicidio (di Cosimo Salvemini), concorso in rapina, sequestro di persona (di Matteo Di Bari), favoreggiamento per duplice omicidio (di Francesco Castriotta e Antonio Balsamo), associazione a delinquere e porto illegale di armi da fuoco.

COSI' PIANIFICAVANO I DELITTI: VIDEO

INTERCETTAZIONI E ARRESTI: VIDEO

La 17enne di Manfredonia ha reso dichiarazioni importanti contro Giannella, il quale, accusato di essere l’autore materiale dei quattro omicidi, continua a dichiararsi innocente. Gli altri imputati nell’inchiesta condotta dalla Procura e dalla squadra mobile di Foggia, dal commissariato sipontino e dal comando provinciale dei carabinieri, arrestati nel febbraio scorso, sono Ilario Conoscitore, Leonardo Salvemini, Mario Renzulli, Emanuele Biondi, Christopher Paloscia e Nicola Uva.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Romanzo Criminale: 17enne condannata a 13 anni e 4 mesi, era la fidanzata del capo

FoggiaToday è in caricamento