Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Operaio foggiano uccide i suoi datori di lavoro: “Mi trattavano male”

Davide Spadari è stato arrestato per il duplice omicidio di Rocco e Salvatore Brattalotta avvenuto in un bar di Casate

Tragedia questa mattina in un bar di Casate, frazione di Bernate Ticino in provincia di Milano, dove un operaio di Foggia ha ucciso il suo datore di lavoro e suo figlio a colpi d’arma da fuoco, una 7.65. Poco dopo le 6 l’uomo, stando al racconto della titolare del bar, è entrato nel locale dove solitamente i tre facevano colazione, si è diretto velocemente verso le vittime è ha sparato all’impazzata.

Davide Spadari è stato fermato poco dopo dai carabinieri per l’uccisione di Rocco Brattalotta, imprenditore edile di 48 anni e il figlio Salvatore di 23, entrambi morti sul colpo. Sembra però che si stesse recando in caserma per costituirsi.

FOTO, VIDEO E TESTIMONIANZE SU MILANOTODAY.IT

Alla base dell’omicidio ci sarebbero rancori personali covati negli anni, più che motivazioni economiche. Agli inquirenti avrebbe raccontato di soprusi e angherie, giustificando l’inconsulto gesto con un 'mi trattavano male'. Sembra che proprio ieri, padre e figlio, avrebbero invitato il carpentiere originario di Foggia a non presentarsi più al lavoro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operaio foggiano uccide i suoi datori di lavoro: “Mi trattavano male”

FoggiaToday è in caricamento