Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca San Marco in Lamis

San Marco in Lamis: sulle tracce del presunto mostro denunciato da Don Nicola Lallo

In paese la comunità preferisce non parlare. L'uomo, brizzolato e 50enne, avvicinerebbe i bambini con la scusa di scattare loro delle foto. Qualcuno pensa di organizzare delle ronde. Indagano i Carabinieri del comando locale

C ome denunciato dal portale locale sanmarcoinlamis.eu, Don Nicola Lallo nei giorni scorsi durante un’omelia ha lanciato un appello alle mamme di San Marco in Lamis, avvertendole che in paese si aggirerebbe un uomo sulla cinquantina brizzolato che avvicinerebbe dei bambini per molestarli con la scusa di scattare loro delle foto.

Stando a quanto riferito dal sindaco Michelangelo Lombardi ci sarebbero delle denunce da parte di alcuni genitori e i Carabinieri starebbero indagando per risolvere un caso che appare preoccupante. L’allarme sociale lanciato in Chiesa davanti a centinaia di fedeli ha sconvolto la comunità sammarchese, tanto che in paese qualcuno sta pensando persino di organizzare delle ronde.

Preoccupa la zona del quartiere di San Berardino e preoccupa soprattutto il silenzio della cittadinanza. Intanto sembrerebbe che le indagini siano a buon punto e che il presunto “mostro”, così come lo ha definito il parroco dell’Addolorata, presto sarà costretto a raccontare la sua verità.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Marco in Lamis: sulle tracce del presunto mostro denunciato da Don Nicola Lallo

FoggiaToday è in caricamento