rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Cronaca Lucera

Bioecoagrim “strappa” l’ok al sindaco Tutolo per l’adeguamento anaerobico del sito

Il "sì" dietro l'impegno a lavorare i rifiuti solo nell'impianto anaerobico da edificare. I Montagano: "Facciamo di più: ridurremo mole di rifiuti da lavorare fino alla realizzazione del nuovo sito, portandoli a 90.000 tonnellate annue"

Ok all’adeguamento anaerobico dell’azienda di compostaggio Bioecoagrim di Lucera. La società è riuscita a “strappare” il fatidico “si” del sindaco Tutolo, durante il comizio tenutosi in Piazza Duomo, a Lucera, il 25 ottobre, alla presenza di numerosi lucerini. Tale adeguamento anaerobico eliminerà le “puzze” attribuite, oggi, all’impianto in contrada Ripatetta.

“Un ‘sì’ dal sapore faceto - spiega la famiglia Montagano - che spranga le note stonate di una vicenda senza fine, e che è stato vincolato ad una missiva, richiesta espressamente dal sindaco in Piazza Duomo, nella quale l’azienda si impegna, nero su bianco, a lavorare i rifiuti esclusivamente nell’impianto anaerobico da edificare”

Ma - precisano dall’azienda -  la Bioecoagrim ha fatto di più: ha espresso, nella missiva di conferma per lavorare il rifiuto solo nel nuovo impianto anaerobico, anche la decisone di ridurre i rifiuti da lavorare fino alla realizzazione del nuovo impianto, portandoli a sole 90.000 tonnellate annue (QUI IL DOCUMENTO:Accettazione della proposta discussa in Regione il 27 ott 2015-2).

“Il riesame temporaneo della quantità dei rifiuti da introdurre nell’impianto aerobico da parte della famiglia Montagano (che limita la lavorazione dei rifiuti in ingresso a poco meno del 40% rispetto alle potenziali 232.000 tonnellate. dell’azienda) è la risposta concreta al sindaco di Lucera, che intendeva risolvere il problema “puzza” con sperpero di denaro pubblico, farneticando l’acquisto di un lotto dell’azienda nella convinzione, inverosimile, di ridurre i rifiuti in ingresso ed eliminare, di conseguenza, la puzza”.

“Ma la 'puzza' non si elimina diminuendo la quantità di rifiuti in lavorazione; la puzza verrà eliminata solo con la conversione e la realizzazione dell’impianto in ambiente anaerobico richiesto e mai ottenuto da oltre tre anni. Quindi oggi tenga saldo l’impegno assunto davanti alla cittadinanza e, in qualità di delegato all’ambiente e di sindaco di Lucera, rilasci subito le autorizzazioni promesse per la costruzione del nuovo impianto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bioecoagrim “strappa” l’ok al sindaco Tutolo per l’adeguamento anaerobico del sito

FoggiaToday è in caricamento