Via Einaudi: Comune “consegna” alloggi, ma vengono occupati abusivamente

Cislaghi: "Difficile non pensare a una regia dietro la "protesta" di chi reclama un alloggio popolare e non ipotizzare che vi sia mala politica dietro questo deprecabile fenomeno"

Costruzione alloggi via Einaudi

Sarebbero stati occupati poche ore dopo la procedura di attivazione avviata ieri pomeriggio dal comune di Foggia, i 16 alloggi di via Einaudi che verranno consegnati a breve ai legittimi assegnatari.

L’annuncio del primo atto è stata l’approvazione della delibera che fissa i criteri per l’assegnazione, avvenuta ieri in una riunione di giunta.

La denuncia dell’occupazione abusiva è dell’esponente del PRC, Giorgio Cislaghi. “Neanche il tempo di comunicare agli assegnatari legittimi della disponibilità degli alloggi che questi sono occupati. Difficile non pensare a una regia dietro la “protesta” di chi reclama un alloggio popolare, difficile non ipotizzare che vi sia la mala politica dietro questo deprecabile fenomeno. A questo riguardo riteniamo quanto mai doveroso un intervento della magistratura per fugare ogni dubbio e chiarire cosa ci sia dietro il fenomeno delle occupazioni abusive”.

Dal Comune intanto fanno sapere della decisione di utilizzare la graduatoria definitiva stilata per l’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica.Ciò consentirà la rapida consegna di 14 dei 16 appartamenti già trasferiti nella disponibilità del comune dalla Dragen S.r.l. Gli altri due saranno riservati alla sistemazione provvisoria, non superiore ai 2 anni, di una famiglia sfrattata da una casa il cui fitto era pagato dal Comune e all’esito del ricorso giudiziario attivato dinanzi al T.A.R. da uno degli aventi diritto per il riconoscimento di un punteggio più elevato rispetto a quello attribuito dalla Commissione Alloggi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Continuiamo a ritenere che le graduatorie comunali non affrontino i problemi di chi vive l’emergenza abitativa, che serve un bando speciale riservato a chi vive nei container ormai fatiscenti di Campo degli Ulivi, a chi vive nelle grotte e a chi vive nelle baracche storiche di via De Petra, oggi riteniamo che la legalità sia un bene primario da difendere a ogni costo” conclude Cislaghi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Smantellata organizzazione mafiosa: 48 arresti nel blitz 'Gran Carro', misure cautelari anche in provincia di Foggia

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

  • Coronavirus, altri 13 morti in Puglia: i nuovi contagi sono 772

  • Attimi di terrore sulla A16: conflitto a fuoco tra polizia e ladri all'altezza di Candela

  • Coronavirus, l'infezione circola in 53 comuni foggiani: salgono a otto le 'zone rosse'. Covid-free nove comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento