Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Orta Nova

Appiccano il fuoco e distruggono azienda agricola per un debito di 28mila euro: nei guai quattro uomini di Orta Nova

I quattro, mandante ed esecutori, di età compresa tra i 21 e i 35 anni, sono accusati a vario titolo di aver causato l'incendio che, nel settembre 2020, distrusse la sede della 'Op del Mediterraneo', di Palazzo San Gervasio, nel Potentino

Appiccano il fuoco e distruggono azienda agricola per un debito di 28mila euro. Per il fatto, quattro uomini di Orta Nova - mandante ed esecutori materiali - sono stati sottoposti alla misura cautelare dell'obbligo di dimora.

La misura è stata notificata quest'oggi dai carabinieri della Compagnia di Venosa: i quattro, di età compresa tra i 21 e i 35 anni, sono accusati a vario titolo di aver causato l'incendio che, nella notte del 12 settembre 2020, distrusse la sede della 'Op del Mediterraneo', opificio di conferimento del pomodoro, situato a Palazzo San Gervasio, nel Potentino.

Le fiamme distrussero l'azienda, causando danni per oltre un milione di euro alla sede. Alla base dell'intimidazione, è emerso, il debito di circa 28 mila euro che il mandante aveva nei confronti del consorzio. La Procura di Potenza, che ha coordinato le indagini, aveva chiesto al gip una misura cautelare più grave; motivo per il quale verrà presentato ricorso al Tribunale del Riesame.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appiccano il fuoco e distruggono azienda agricola per un debito di 28mila euro: nei guai quattro uomini di Orta Nova

FoggiaToday è in caricamento