Non solo notizie, oggi diamo anche i numeri... i nostri

Novembre da record per FoggiaToday. Quasi 450.000 le visite, oltre il milione e mezzo le pagine viste

Si chiude l'ennesimo mese da record per FoggiaToday. A novembre (fonte google analytics) abbiamo infatti registrato 448118 visite, 1587917 pagine viste, 239091 visitatori unici. Sul giorno medio le visite sono state 14937, con un picco, anche questo record, di 32250.

Un mese da circoletto rosso dicevamo, l'ennesimo. Nell'ultimo anno infatti, mese dopo mese, abbiamo visto crescere il numero dei nostri lettori, passando da 128895 (novembre 2011) a 448118, un aumento del 348%. Numeri che raccontano come FoggiaToday sia arrivato ad essere il giornale on line più letto della Capitanata.

Numeri che, inutile dirlo, ci rendono felici e ci investono di una responsabilità enorme. Sempre più spesso ormai, se succede qualcosa in città o in provincia, sappiamo di essere i primi a cui vi rivolgete per saperne di più. Un esempio? Nella notte tra il 21 e il 22 novembre, alle 2 di notte sul nostro sito c'erano in contemporanea 300 persone. Era infatti da poco esplosa una bomba nel cuore della città e per saperne di più vi siete affidati a noi. Il mattino seguente, tra le 8.30 e le 9.30 la quota di persone in contemporanea era salita a 900. Nella giornata di giovedì 22 novembre, in totale, siete stati 32250 ad informarvi leggendo le nostre notizie.

Andando a ritroso nei mesi, abbiamo vissuto situazioni simili in occasione di altri ordigni esplosi in città (Carmelina 13 e al mercato rionale di viale Pinto) oppure quando si è dimesso il sindaco Mongelli. O ancora nei giorni del calvario dell'US Foggia, conclusosi poi, purtroppo con la non iscrizione della squadra in Lega Pro. O ancora a maggio, nei giorni delle elezioni quando molti abitanti della Capitanata per informarsi su chi stesse vincendo le elezioni si sono affidati a noi.

Notizie, ma anche non notizie. Nell'era del citizen journalism e dei social network, i fatti, ma anche i presunti tali, viaggiano veloci. Tante, tantissime, sono le vostre segnalazioni. Boati che diventano bombe, puzze di gas che diventano pericolose esplosioni in fieri, auto dei carabinieri che diventano segnali di omicidi. Di segnalazioni di questo tipo ce ne arrivano tante. Spesso sono notizie, altrettanto spesso, sottoposte da noi a verifica si rivelenao non notizie che raccontano come spesso il foggianesimo possa sfociare in pericolose psicosi che chi fa informazione deve evitare di alimentare solamente per avere qualche click in più.

Un approccio questo che ha portato a darvi sempre notizie di cronaca vere, precise e verificate. Un approccio che, nel tempo, avete dimostrato di apprezzare e questo ci spinge ad andare avanti su questa strada.

A questo si affianca la valorizzazione del vostro fondamentale contributo. In questi mesi infatti ci siamo distinti per aver riportato vostre opinioni e denunce. E' il famoso giornalismo dal basso su cui CityNews (editore di FoggiaToday) tanto punta e che nella città di Foggia si sta dimostrando essere estremamente apprezzato. Ogni settimana riportiamo dalle 4 alle 5 segnalazioni di degrado, di istituzioni latitanti, o semplicemente di cose che non vanno. Segnalazioni vostre, spesso corredate da foto, a cui noi offriamo semplicemente un megafono. A vostra disposizione una piattaforma che vi permette di inserire direttamente i vostri contenuti (che poi noi della redazione siamo chiamati a filtrare).

E se la nostra piattaforma non vi piace, avete dimostrato di usare i social network. Anche qui a livello cittadino, nel settore news, possiamo dire di essere in termini numerici in cima alla classifica. A dirlo non siamo noi, ma i numeri delle fanpage di facebook, raccolti qualche mese da FoggiaCittàAperta. Era il 16 luglio e la nostra fanpage era la più frequentata in città con 9725 fan. Sono passati 4 mesi e i nostri fan sono diventati 14.222. Per dare un segno più tangibile del tasso di crescita, Radioerre seconda fanpage del settore informazione conta oggi 9.690 fan. A metà luglio ne contava 9169.

Numeri e non solo quindi che spingono sempre più investitori pubblicitari a contattarci per dare visibilità alle proprie aziende. In linea con quanto accade nel resto del paese infatti molti investimenti pubblicitari anche a Foggia si stanno spostando dai classici media (tv, giornali, radio) al web. Capita così che, in molti casi in maniera spontanea, veniamo contattati per sapere i costi della pubblicità. E quando il nostro ufficio commerciale chiede il motivo della scelta, la risposta che riceve è la seguente: "Se devo raggiungere i foggiani non c'è mezzo migliore di FoggiaToday". Una risposta che vale più di qualsiasi numero.

foggiatodaynumeri-2

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • Smantellata organizzazione mafiosa: 48 arresti nel blitz 'Gran Carro', misure cautelari anche in provincia di Foggia

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

  • Coronavirus, altri 13 morti in Puglia: i nuovi contagi sono 772

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento