Cronaca

Imprenditore di Savignano Irpino si toglie la vita: aveva 51 anni

Nicola Pegna probabilmente si è suicidato per colpa della crisi. Noto a Savignano Irpino

Probabilmente non ha retto alle difficoltà economiche e per questo si è tolto la vita a Savignano Irpino. E' Nicola Pegna, 51 anni, titolare di una attività di vendita di mobili nell’Avellinese. Il mobilificio è di Savignano Irpino e, quindi - come precisato da 'Arredamenti Pegna' di via Napoli a Foggia - "non ha niente a che vedere e nessuna relazione con il mobilificio Pegna Vincenzo srl di Foggia".

Sposato, tre figli, molto stimato nel circondario, era stato tra i promotori del comitato che si è battuto per la riapertura della Statale 90, rimasta bloccata per cinque anni da una frana, le cui conseguenze avevano messo a dura prova le attività commerciali e imprenditoriali della Valle del Cervaro.

La comunità di Savignano Irpino è rimasta sconvolta alla notizia del suicidio. Il sindaco, Oreste Ciasullo, ricorda Pegna come "un imprenditore coraggioso, che prima di essere sopraffatto dalla disperazione non ha mai smesso di lottare con tutte le sue forze per difendere il patrimonio di laboriosità e onestà ereditato dalla famiglia".


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprenditore di Savignano Irpino si toglie la vita: aveva 51 anni

FoggiaToday è in caricamento