San Marco in Lamis: soccorso cittadino rimasto isolato in località Zazzano

Raggiunta la masseria, l'uomo era in buone condizioni di salute. I mezzi spazzaneve della Protezione Civile hanno liberato dalla neve anche altri tratturi e strade comunali della località Bosco Rosso

Le operazioni di soccorso

I Carabinieri della Stazione di San Marco in Lamis, unitamente al personale volontario della locale Protezione Civile e del gruppo soccorso alpino e speleologico di Borgo Celano, hanno effettuato importanti operazioni di soccorso in località Zazzano.

La richiesta di aiuto è giunta presso il Centro operativo del C.O.C. da parte di un cittadino che ha segnalato l’interruzione di comunicazioni da alcuni giorni col fratello isolato nella masseria in cui abita. In maniera tempestiva sono state avviate le operazioni di soccorso. Raggiunta la masseria, l’uomo era in buone condizioni di salute.

Sulla strada del ritorno i volontari hanno fornito supporto e sostegno ad ulteriori famiglie domiciliate in masserie lontane dal centro abitato; in particolare hanno raggiunto e soccorso altri due fratelli del luogo, entrambi in buone condizioni di salute, rimasti isolati presso la propria masseria a causa dell’avaria del trattore, rimesso poi in moto.

I mezzi spazzaneve della Protezione Civile hanno liberato dalla neve anche altri tratturi e strade comunali della località Bosco Rosso. I diversi soccorsi operati dai Carabinieri e dai volontari hanno riscosso grande soddisfazione nella popolazione.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale, auto esce fuori strada e si schianta contro un albero: muore 44enne

  • Tenta il suicidio, sospeso nel vuoto tra il balcone e l'asfalto perde i sensi: figlio, vicino, carabinieri e 115 gli salvano la vita

  • Attimi di tensione al Grandapulia, migranti minacciano di "bloccare il Natale": cariche della polizia e lanci di pietre

  • Grave incidente stradale in A14: sei feriti in tre tamponamenti, grave un uomo di Manfredonia

  • Inseguimento da film nel Foggiano: fuga a folle velocità tra la nebbia per 40 km, volanti speronate e sul finale lo schianto

  • Presa la banda foggiana che assaltava i bancomat: tre colpi in 20 giorni, quattro arresti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento