Maltempo, Lucilla Parisi: “Roseto Valfortore è senza energia elettrica”

Il vicesindaco: “Siamo in piena emergenza, la popolazione è provata da una settimana difficile e in alcuni casi drammatica"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Grazie all’ausilio di un gatto delle nevi, messo a disposizione da un privato, il coordinamento per l’emergenza neve a Roseto Valfortore è riuscito a liberare una persona che era rimasta bloccata all’interno della propria abitazione di campagna.

Per tutta la giornata di ieri, nonostante le richieste pressanti del Comune di Roseto Valfortore, dalla Protezione Civile non è stato messo a disposizione alcun mezzo utile a intervenire nelle località meno accessibili. Una disponibilità che è arrivata stamattina, dopo che l’emergenza della masseria isolata era stata già risolta” afferma il vicesindaco.

Intanto, dalla mezzanotte di mercoledì 8 febbraio, Roseto Valfortore è senza energia elettrica. “Siamo in piena emergenza – dichiara la  vicesindaco Lucilla Parisi – “E’ fondamentale che nelle prossime 48-72 ore, ossia per la nuova ondata di gelo e neve che si annuncia sulla Capitanata, funzioni con maggiore organizzazione e solerzia il sostegno della Protezione Civile ai comuni dei Monti Dauni. La popolazione è già provata da una settimana difficile, in alcuni casi drammatica” conclude.

 

Torna su
FoggiaToday è in caricamento