Tormenta di neve sui Monti Dauni: sindaci ordinano la chiusura delle scuole

Scuole chiuse a Casalvecchio di Puglia, Casalnuovo Monterotaro, Castelnuovo della Daunia, Castelluccio Valmaggiore, Biccari, Orsara di Puglia, Volturino, Bovino, Panni, Monteleone di Puglia e Accadia

Pietramontecorvino, foto di Angela Longo

Le abbondanti nevicate che hanno investito i comuni dei Monti Dauni hanno spinto i sindaci ad ordinare la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado per lunedì 18 gennaio. Scuole chiuse a Casalvecchio di Puglia, Casalnuovo Monterotaro, Castelnuovo della Daunia, Castelluccio Valmaggiore, Biccari, Orsara di Puglia, Volturino, Bovino, Panni, Monteleone di Puglia e Accadia.

Altri primi cittadini avrebbero preso la stessa decisione, ma al momento non ci sono notizie ufficiali. Da verificare Sant’Agata di Puglia, Roseto Valfortore e Faeto, Deliceto e il resto dei centri del subappennino dauno.

La situazione è peggiorata a partire dal primo pomeriggio quando la tormenta di neve, dopo una pausa durata qualche ore, ha lasciato il Gargano e si è abbattuta nuovamente su tutti i comuni dei Monti Dauni, compresi quelli di Ascoli Satriano e Troia. A complicare le cose il forte vento.

Potrebbe interessarti

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

  • Come proteggere la casa dai ladri in estate

  • Le app beauty da avere sullo smartphone

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Incidente mortale a Foggia, scontro tra un'auto e un motorino: la vittima ha 15 anni

  • Maxi concorso per infermieri, come per gli Oss a Foggia: 1000 i posti disponibili in Puglia

  • Frontale auto-moto nei pressi del Comune, la due-ruote scivola e investe due persone: tre feriti

  • Cerignola in angoscia per i sei ragazzini investiti: falciati da un'auto sul 'circuito', due sono in rianimazione. Metta: "Preghiamo"

  • Roberta non è morta strangolata: i funerali forse venerdì, a San Severo sarà lutto cittadino

Torna su
FoggiaToday è in caricamento