menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Neve sul convento di "San Matteo"

Neve sul convento di "San Matteo"

Il Gargano e i Monti Dauni innevati salutano la ‘Bufera dell’Immacolata”

In questo ore raffiche di vento soffiano da nord ovest lungo la costa Adriatica fino a una velocità di 34 nodi

In provincia di Foggia sembra che la bufera dell’Immacolata abbia fatto il suo tempo. E’ stata una notte difficile, soprattutto sul Gargano, tra Monte Sant’Angelo, Rignano Garganico, San Giovanni Rotondo e San Marco in Lamis. Meno sui Monti Dauni, però ricoperti anch'essi da una soffice coltre di neve e dove le rigide temperature sono scese fino a quattro gradi sotto lo zero.

Quelle appena trascorse sono state ore in cui i volontari della Protezione Civile, per evitare particolari rischi e grossi disagi, si sono adoperati per parecchie ore sotto un’abbondante nevicata e una lunga sequenza di lampi, tuoni e fulmini. Ma se la neve è ormai alle spalle, a preoccupare maggiormente la popolazione di Capitanata sono le raffiche di vento che soffiano da nord ovest lungo la costa Adriatica fino a una velocità di 34 nodi.

A San Marco in Lamis il sindaco ha ordinato la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado.

La situazione, però, fortunatamente è sotto controllo e non si registrano particolari danni. Schiarite dalle 17 di oggi fino alle 10 di lunedì mattina, poi spazio a piogge e temperature basse un po’ ovunque. Possibili nevicate tra mercoledì e giovedì in alcune località garganiche.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento