Gelo nel Foggiano: imbiancati i rilievi del Cornacchia e Promontorio del Gargano

Dalla nottata anche le cime del Cornacchia e del promontorio garganico si sono imbiancate

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

L'aria artica raggiunge la nostra penisola iniziando a far sentire i propri effetti specie sulle regioni adriatiche, incluso il foggiano, apportando termiche gelide associate a nevicate sui rilievi dell'Appennino centrale e quello centro-meridionale, mentre altrove non mancano le piogge anche a carattere temporalesco accompagnate da cadute di grandine.

Dalla nottata anche le cime del Cornacchia e del promontorio garganico si sono imbiancate. Nel corso delle prossime ore il tempo andrà ulteriormente peggiorando con la giornata clou del maltempo prevista per la giornata di martedì dalle ore pomeridiane, quando il nucleo gelido sovrasterà in pieno le regioni delle Marche meridionale, Abruzzo, Molise e Puglia settentrionale e apporterà una diminuzione sensibile delle temperature con nevicate di intensità moderate specie lungo la dorsale subappenninica centro-settentrionale e sul Gargano a quote collinari e nelle ore notturne a quote relativamente più basse. Il maltempo continuerà almeno fino a giovedì ma molto provabilmente il dominio artico continuerà.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento