Maltempo Foggia: periferie isolate, neve rallenta raccolta rifiuti

Dalle 14 di oggi e fino a domani alle 24 chiuse scuole e uffici pubblici di tutta la provincia. Previsti soccorsi per paesi del Subappennino dauno e zone Borgo Segezia e Monte Calvello

Foggia

La neve è tornata a stringere Foggia nella sua gelida morsa. Grandi quantità di fiocchi bianchi unite a forti raffiche di vento stanno interessando il capoluogo dauno, con temperature che questa mattina hanno fatto registrare anche i  – 2 °. “E si prevedono peggioramenti” fa sapere l’assessore comunale alla Protezione Civile, Alfredo Ferrandino, di ritorno da un vertice in Prefettura dove è stata istituita l’Unità di crisi che monitora costantemente la situazione sul territorio provinciale.

Ci sono interi comuni della Provincia completamente isolati. Foggia, da questo punto di vista, si può dire che è quella messa meglio. Il pericolo è rappresentato soprattutto da ghiaccio e gelo” continua Ferrandino, che ha fatto più volte oggi il giro dell’intera città e che invita gli automobilisti a prestare molta attenzione sulle strade, in particolare all’altezza delle rotatorie.

Gli uomini della Protezione Civile sono al lavoro dalle prime ore dell’alba con due mezzi spargisale e 6 spalaneve. Altri approvvigionamenti di sale, direttamente da Margherita di Savoia, sono attesi nelle prossime ore. 

Il sindaco di Foggia, Gianni Mongelli, ha emesso lordinanza di chiusura di tutte le scuole, pubbliche e private, anche per domani. Chiusi anche gli uffici pubblici, dalle 14.00 di oggi fino alle 24.00 di domani. La Provincia di Foggia ha attivato in via eccezionale una linea telefonica (al numero 0881.791320) al servizio degli utenti. Serrande abbassate anche nei palazzi dell’Ateneo.

Intanto, il nucleo di protezione civile ANC Foggia 15, ha allestito presso la parrocchia Madonna della Croce, zona stazione,  un punto di distribuzione di coperte e vestiario per i senzatetto mentre una squadra sarà impegnata nel prestare soccorso alle popolazioni dei paesi limitrofi rimaste isolate a causa della neve, fornendo, ove possibile, bevande  e cibi calde.

Numerose, infatti, le richieste di intervento che stanno giungendo in queste ore ai centralini delle forze dell’ordine e dei Vigili del fuoco dai poderi che si trovano nelle periferie di Borgo Segezia e Monte Calvello, lungo la statale 90, in direzione Napoli, rimasti completamente isolati dalla neve che ha superato anche il metro di altezza. Fondi nei quali vivono famiglie di anziani che necessitano di medicine e viveri.

Sul fronte viabilità, restano chiusi al traffico gli svincoli per Candela della circonvallazione e di viale degli Aviatori per impraticabilità della statale 655 Bradanica.

Si aggrava, infine, la situazione sul fronte rifiuti in città. Sospeso lo sciopero indetto per oggi dalle sigle sindacali, si lavora col contagocce. La neve sta rallentando di molto l’attività dei mezzi Amica, sprovvisti di catene e gomme da neve.

E monta la polemica dei residenti delle zone più periferiche, dove si deve far fronte ad un pregresso di almeno tre giorni.

Appello ai foggiani dell'associazione Fratelli della Stazione: chiunque conosca o indivisui snzatetto o gente in difficoltà, è pregato di chiamare o mandare un sms al numero 340.31.011.48, in modo da poterli aiutare con latte caldo, biscotti e coperte.

Potrebbe interessarti

  • Zanzare: perché pungono solo alcune persone

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

  • Le app beauty da avere sullo smartphone

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Incidente mortale a Foggia, scontro tra un'auto e un motorino: la vittima ha 15 anni

  • Foggia sotto shock, immenso dolore per la morte di Gianluca: "Dio dacci la forza". La prof. "Come lui davvero pochi"

  • Maxi concorso per infermieri, come per gli Oss a Foggia: 1000 i posti disponibili in Puglia

  • Frontale auto-moto nei pressi del Comune, la due-ruote scivola e investe due persone: tre feriti

  • Roberta non è morta strangolata: i funerali forse venerdì, a San Severo sarà lutto cittadino

Torna su
FoggiaToday è in caricamento