menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Vitofrancesco Sara Rita

Foto Vitofrancesco Sara Rita

Neve: nel foggiano ci si prepara alla nuova ondata di maltempo

Le precipitazioni nevose caratterizzeranno anche le giornate di lunedì 6 e martedì 7. I sindaci di 8 comuni del Subappennino chiedono lo stato di calamità naturale. Sindaci ordinano chiusura delle scuole

Non è ancora finita. Dopo la tregua di questa domenica, la Capitanata, compreso il capoluogo dauno, si apprestano ad affrontare un inizio di settimana all’insegna della neve.

Ebbene sì. Lunedì 6 e martedì 7 le precipitazioni nevose interesseranno nuovamente il foggiano. Probabilmente però i fiocchi cominceranno a cadere dalla tarda sera di domenica.

Intanto è allerta nei paesi del Subappennino dauno dove sindaci di Casalnuovo Monterotaro, Casalvecchio di Puglia, Castelnuovo della Daunia, Pietramontecorvino, Celenza Valfortore, Carlantino, San Marco La Catola e Volturino,  hanno chiesto al presidente Vendola, al Servizio di Protezione Civile della Regione Puglia, all’Assessore regionale ai lavori pubblici, Fabiano Amati, al Presidente della Provincia di Foggia Antonio Pepe e al Prefetto di Foggia Francesco Monteleone, lo “stato di calamità naturale”.

E nel frattempo divampa la polemica sulla morte di un anziano a Deliceto. Purtroppo per lui l’ambulanza del 118 è rimasta bloccata sulla provinciale che collega Bovino a Deliceto, a causa delle auto in panne che hanno bloccato il transito del mezzo di soccorso.

In queste ore è il ghiaccio a tenere banco. I mezzi spargisale sono in azione ovunque e i volontari della Protezione Civile si preparano alla nuova ondata di maltempo.

Anche a Foggia il sindaco Mongelli ha ordinato la chiusura delle scuole per lunedì 6.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento