Neonato morto a Foggia, famiglia chiede 1,7 milioni ai Riuniti. Gli avvocati: "Cause non ascrivibili ai sanitari dell'ospedale"

La famiglia del bambino ha agito perché il Tribunale dichiari la causa del decesso come ascrivibile ad un evento traumatico. Gli avvocati Follieri difendono gli Ospedali Riuniti di Foggia

La jv FFT Fatigato Follieri Teta, con Luigi Follieri socio di Enrico Follieri &a Associati, ha ricevuto dagli Ospedali Riuniti di Foggia l’incarico per l’assistenza nel procedimento sommario di cognizione, ex art. 702 bis c.p.c., instaurato davanti al Tribunale di Trani dalla famiglia di un neonato deceduto nel 2011 a soli tre giorni di vita.

La famiglia del bambino ha agito perché il Tribunale dichiari la causa del decesso come ascrivibile ad un evento traumatico che non sarebbe avvenuto nel nosocomio di Andria – ove il piccolo è nato ed è stato inizialmente ricoverato - bensì nel corso della breve degenza (meno di tre ore) presso il Reparto di Neonatologia degli Ospedali Riuniti di Foggia (ove il neonato è poi stato trasferito), con condanna degli Ospedali Riuniti al risarcimento di circa 1,7 milioni di euro.

"Si tratta di una questione molto delicata e che tocca la sensibilità di ciascuno. Ma opereremo al fine di far emergere le effettive cause del tragico evento, non ascrivibili all’operato dei sanitari degli Ospedali Riuniti di Foggia, ove peraltro il piccolo è stato ricoverato per un periodo di tempo limitatissimo".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento