Cronaca San Giovanni Rotondo

Tragedia del Giglio: salvo Donato Ricciardi, il cuoco di San Giovanni Rotondo

Il cuoco 32enne era a bordo del Costa Concordia da ben 17 giorni. Donato Ricciardi: "Un ringraziamento di cuore a tutti i cittadini dell'isola del Giglio. Loro sono stati i veri eroi di questa tragedia"

Nel dolore del tragico incidente del Costa Concordia avvenuto all’Isola del Giglio e che ha provocato la morte di 6 persone (16 scomparse), c’è anche una parentesi carina da raccontare.

E’ quella di Donato Ricciardi, il cuoco 32enne del Concordia nato e residente a San Giovanni Rotondo, che si trovava a bordo della nave da crociera per lavoro da ben 17 giorni.

Numero sul quale il sangiovannese ha ironizzato sulla propria bacheca di Facebook, letteralmente invasa da messaggi di affetto e gioia mista a preoccupazione per la sorte del cuoco foggiano: “Piccola nota x voi tutti!!!Venerdì 13, equivale al nostro venerdì 17 x gli americani e volete sapere di più, erano esattamente 17 giorni che ero a bordo !!sarò io che porto tutta questa fortuna!!!".

IL VIDEO DELL'ARRIVO CLICCA QUI

Donato Ricciardi sta bene e in serata dovrebbe far ritorno nel paese di San Pio. E’ riuscito a salvarsi tuffandosi in acqua e raggiungendo la riva a nuoto.

Ciao ragazzi a voi tutti!Grazie a Dio sono sano e salvo!!Thanks God Im alive!!Saluti a tutti!Big kiss to all” è questo il messaggio con il quale Ricciardi ha voluto tranquillizzare amici e parenti, ricordando loro di aver perso il cellulare.

Il 32enne foggiano non dimentica l’accaduto e ricorda anche le operazioni di soccorso e il prezioso sostegno degli abitanti dell’isola. “Un ringraziamento di cuore a tutti i cittadini dell'isola del Giglio. Loro sono stati i veri eroi di questa tragedia”.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia del Giglio: salvo Donato Ricciardi, il cuoco di San Giovanni Rotondo

FoggiaToday è in caricamento