Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Si rompono le acque durante il tragitto in ospedale da Zapponeta a Manfredonia: il piccolo Michele nasce nella stanza del pronto soccorso

Una donna di Zapponeta ha partorito il piccolo Michele nella stanza del pronto soccorso del San Camillo De Lellis. Decisivo l'intervento dell'equipe del pronto soccorso Manfredonia 2

La corsa in ospedale, da Zapponeta a Manfredonia, le acque rotte durante il tragitto, il panico, l’incontro con gli angeli del San Camillo De Lellis e i vagiti del piccolo Michele, il bimbo nato questo pomeriggio alle 18.20 all’interno del pronto soccorso dell'ospedale sipontino.

E' la storia a lieto fine che ha strappato un sorriso ai sanitari impegnati nella dura lotta contro l'emergenza sanitaria. 

Il rumore insistente del clacson dell’auto con a bordo i genitori del neonato ha attirato l'attenzione dell'equipe del pronto soccorso Manfredonia 2, che nel frattempo era rientrata in postazione. Alla richiesta di aiuto, sono scattati i soccorsi. 

La partoriente è stata immediatamente trasferita nella stanza del presidio di primo intervento, dove nel giro di pochi minuti è stato completato il parto e messo al mondo il neonato sotto l'ala di San Michele. 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si rompono le acque durante il tragitto in ospedale da Zapponeta a Manfredonia: il piccolo Michele nasce nella stanza del pronto soccorso

FoggiaToday è in caricamento