Oltrepassano l'area security del porto industriale per pescare: beccati dalla guardia costiera e sanzionati 10 soggetti

I soggetti individuati sono stati sanzionati con violazioni pari a 2.064 euro per un totale di oltre 20mila euro. Ai due pescatori sportivi intenti in attività di pesca, oltre alla sanzione amministrativa comminata, sono state sequestrate le canne da pesca utilizzate.

Foto di repertorio

Prosegue l’attività di presidio e controllo lungo tutto il litorale costiero di competenza da parte della guardia costiera di Manfredonia. In particolare l’attenzione dei militari si è concentrata sulle verifiche in ambito portuale dove, già nelle settimane scorse, erano state elevate diverse sanzioni amministrative a cittadini intenti nella pesca sportiva in violazione anche ai dettami relativi alle misure connesse all’emergenza sanitaria Covid-19.

Negli ultimi giorni, all’interno dell’area di security del porto industriale è stata accertata la presenza di 10 soggetti, due dei quali intenti a pescare in contrasto con i dettami previsti dall’ordinanza 02/2011 che ne vieta l’accesso.

I soggetti individuati sono stati sanzionati con violazioni pari a 2.064 euro per un totale di oltre 20mila euro. Ai due pescatori sportivi intenti in attività di pesca, oltre alla sanzione amministrativa comminata, sono state sequestrate le canne da pesca utilizzate.

Il porto industriale di Manfredonia, al fine di garantire che gli scambi commerciali con unità mercantili straniere avvengano in sicurezza e in aderenza alle normative internazionali e comunitarie, è soggetto ad una stringente limitazione in ingresso e uscita, sia per i veicoli che per le persone.

La problematica degli accessi abusivi all’area di security del Porto Industriale è stata al centro di un proficuo dialogo tra l’autorità di marittima e l’autorità di sistema portuale del mare Adriatico Meridionale, dialogo che ha portato tra le prime soluzioni quella di procedere ai lavori di prolungamento della recinzione esistente e di realizzazione di una mantovana antivandalo in grigliato elettro fuso, per scoraggiare tali accessi abusivi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’attività di repressione condotta dagli uomini della guardia costiera proseguirà incessante al fine di identificare i responsabili delle condotte illecite di cui sopra ed in generale contro tutti i comportamenti contrari alle norme in materia di pesca, sicurezza della navigazione e tutela dell’ambiente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riparte l'estate "strana" della Puglia: spiagge aperte da lunedì 25 maggio. Dal 1 luglio obbligo di apertura degli stabilimenti

  • Un regalo di nozze agli sposi dalla Regione Puglia: "Se non rimandate il matrimonio all'anno prossimo"

  • Tragedia a Manfredonia: auto in mare, morta donna

  • Straordinario traguardo in Puglia: dal tampone di paziente foggiano isolato e sequenziato genoma di due virus Sars Cov 2

  • Tragico incidente stradale sulla 'Adriatica': morto operaio foggiano, il terribile schianto contro un albero

  • Paura in un negozio di abbigliamento: titolare reagisce ai banditi armati, ferito alla testa nella colluttazione

Torna su
FoggiaToday è in caricamento