"Mare Sicuro", fioccano le multe: sanzionati stabilimenti balneari tra Macchia e Mattinata

L'operazione della Guardia Costiera di Manfredonia. Ai titolari degli stabilimenti è stata contestata la sanzione amministrativa di 1.032 euro L’attività di controllo continuerà nei prossimi giorni con maggiore intensità

Immagine di repertorio

Entra nel vivo l'operazione Mare Sicuro 2016, pugno di ferro della Guardia Costiera. Il nucleo operativo di Polizia marittima di Manfredonia, specializzato sull’accertamento di violazioni in materia demaniale e di sicurezza della balneazione, impegnato nei controlli alle strutture balneari lungo tutto il litorale di giurisdizione del Circondario Marittimo di Manfredonia, ha fatto venire alla luce diversi comportamenti illeciti.

In particolare, gli uomini della Guardia Costiera sono intervenuti presso alcuni degli stabilimenti balneari controllati nei Comuni di Monte Sant’Angelo – località Macchia,  Manfredonia e Mattinata in attività di ispezione ha riscontrato la mancata osservanza di alcune disposizioni previste dalle ordinanze balneari emanate dalle Autorità competenti.

In particolare è stata accertata l’assenza dell’apposita cartellonistica all’ingresso dello stabilimento balneare indicante il libero accesso alla battigia, nonostante nell’arco dei 150 mt non ci fossero altri liberi accessi al mare; l’assenza dei gavitelli di colore bianco indicanti il limite delle acque sicure (1,3 mt) e l’assenza del secondo assistente bagnanti in un’area in concessione demaniale con fronte mare superiore agli 80 mt.

Ai titolari degli stabilimenti balneari è stata contestata la sanzione amministrativa dell’importo di 1.032 euro in violazione rispettivamente dell’articolo 4 dell’ordinanza balneare regionale del 2016 e degli articoli 4 e 5 dell’ordinanza della Capitaneria di Porto di Manfredonia n. 11/2016. L’attività di controllo continuerà nei prossimi giorni con sempre maggiore intensità al fine di tutelare la sicurezza dei bagnanti nell’usufruire in piena serenità del mare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In considerazione della stagione balneare appena iniziata, il comando della Capitaneria di Porto di Manfredonia ribadisce che è obbligo per i concessionari delle strutture balneari di garantire il transito libero e gratuito al pubblico per l’accesso alla battigia, nonché, in generale, di osservare con coscienza gli obblighi previsti dalle ordinanze balneari vigenti in materia di sicurezza della balneazione e di demanio marittimo, con particolare attenzione ad assicurare sempre ai bagnanti un efficiente servizio di salvataggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento