Parcheggia auto sul marciapiede e scatta la multa: prima la contesta e poi aggredisce gli agenti

E' accaduto a San Severo in via Checchia Rispoli. L'aggressore è stato denunciato per i reati di minaccia, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Per lui è stata richiesta la custodia cautelare

La polizia locale di San Severo

Una vera e propria aggressione ai danni di due agenti della Polizia Municipale di San Severo, da parte di un pregiudicato che contestava una multa per divieto di sosta. E' il deprecabile episodio consumatosi ieri mattina, in via Checchia Rispoli. Un episodio che, per la sua gravità, è stato comunicato dal Comandante della Polizia locale, Ciro Sacco, al sindaco di San Severo, Francesco Miglio, il quale ha immediatamente espresso “La più totale e convinta solidarietà ai due agenti coinvolti nella colluttazione nell’adempimento del proprio dovere istituzionale".

Il fatto è accaduto alle 13.15 di ieri durante il servizio di viabilità per l’uscita alunni; due agenti in servizio sono rimasti coinvolti in una colluttazione con un noto pregiudicato sanseverese il quale contestava la sanzione ricevuta per una sosta vietata sul marciapiede.

Puntualizza il maggiore Sacco: "Solo grazie all’opera dei due agenti la situazione non è degenerata e si è conclusa con lievi lesioni a carico degli stessi; se pur colti di sorpresa, i due operatori sono riusciti a bloccare l’aggressore che tuttavia è riuscito a divincolarsi e allontanarsi". L'uomo è stato identificato dalla Polizia Municipale ed è stato riconosciuto come un pericoloso pregiudicato già noto alle forze dell’ordine per i numerosi reati predatori ed alla persona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel corso della giornata, il soggetto è stato denunciato all’autorità giudiziaria per i reati di minaccia, violenza e resistenza a pubblico ufficiale e nei suoi confronti, attesa la sua pericolosità, è stata richiesta la custodia cautelare. "Ci auguriamo che simili episodi non abbiamo più a ripetersi ed esprimo tutto il mio apprezzamento per l’operato dei vigli della nostra polizia locale, impegnata nei servizi di controllo del territorio e per il rispetto della legalità” conclude il sindaco Francesco Miglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Conte firma il nuovo Dpcm: locali chiusi a mezzanotte, feste in casa massimo in sei e quarantena da 14 a 10 giorni

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento