Protesta del neonato Movimento dei commercianti: "Chiuso per tasse"

Forma di protesta provocatoria ad opera del movimento nato a Foggia. Venerdì 13 aprile apertura dei negozi posticipata alle ore 18. "sensibilizzare l'opinione pubblica sul momento di grave difficoltà sempre più insostenibile"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

movimento dei commerciantiIn un periodo di crisi economica e di valori, in un contesto in cui la sfiducia e la paura rendono i commercianti diffidenti e delusi, prende vita per la prima volta in Foggia un movimento di liberi commercianti.

Movimento, questo, nato con il fine di rappresentare le attività commerciali della città foggiana che, sempre più in difficoltà, "subiscono l'umiliazione di essere considerate delle mere vacche da mungere per ripianare - sostengono - la situazione economica di un Comune oramai al collasso".

"Attualmente, fa sapere il neonato movimento - ogni esercizio commerciale si fa carico autonomamente della pulizia del marciapiede antistante l'attività e della rispettiva illuminazione urbana, offrendo ai cittadini un motivo per vivere le vie cittadine e movimentare interi quartieri".

Il movimento nasce contro le istituzioni locali che hanno disposto nell'ordine: 1) l'aumento della TARSU del 30%; 2) parcheggio a pagamento, senza offrire agli esercenti forme di abbonamento agevolato o aree di carico/scarico per l'approvvigionamento; 3) barriere spartitraffico che impediscono la sosta temporanea ed il passaggio dei mezzi di soccorso; 4) indifferenza per la precaria illuminazione pubblica; 5) scarsa sorveglianza delle principali strade della città permettendo in questo modo il degrado di arterie fondamentali per l'immagine della città come quella, ad esempio, rappresentata dal Viale della Stazione.

Il neonato movimento propone come prima iniziativa, al fine di sensibilizzare l'opinione pubblica, di posticipare le attività commerciali del centro di Foggia alle ore 18.00 di venerdì 13 aprile in forma di protesta. Molte di esse hanno già aderito e si spera che le altre prendendo coraggio si uniscano all'iniziativa. "Senza di noi la città muore" è lo slogan che il movimento propone di far comprendere alle istituzioni e all'intera cittadinanza, ed è il motivo che ha spinto alcuni commercianti a sensibilizzare l'opinione pubblica sul momento di grave difficoltà sempre più insostenibile.

"Il movimento dei commercianti è nato e ha lanciato la provocazione, l'auspicio è che le attività commerciali superino la sfiducia e la diffidenza verso ogni forma di protesta e aderiscano compatte alla proposta lanciata dal movimento che a breve celebrerà, con l'assemblea costituente e la nomina dei rappresentanti di zona, la sua nascita. Le adesioni saranno raccolte sul profilo facebook: movimento dei commercianti.

 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento