menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Foggia, detenuto muore in carcere: 58enne di Bisceglie colpito da infarto

Salvatore Di Ceglie avrebbe dovuto scontare una condanna definitiva per spaccio di stupefacenti ed altro, con precedenti penali contro il patrimonio, fino al 30 luglio 2015

E’ morto questa notte nel reparto di infermeria del carcere di via delle Casermette a Foggia, Salvatore Di Ceglie, 58enne di Bisceglie colpito da un infarto. Il detenuto avrebbe dovuto scontare una condanna definitiva per spaccio di stupefacenti ed altro con precedenti penali contro il patrimonio, fino al 30 luglio 2015.

L’allarme è scattato intorno alle 4.30, quando un agente di polizia penitenziaria in servizio in quel settore, si è accorto del malore avvertito dall’uomo nella cella che divideva con un altro detenuto. A nulla sono serviti i soccorsi. In tarda mattinata - scrive il COO.S.P. - il medico legale ha ispezionato il cadavere e le condizioni del carcere.

In Puglia sono ristretti 4mila detenuti a fronte dei 2400 disponibili delle undici strutture oramai  al collasso. Servirebbero altre 600 unità, considerando che un singolo agente è costretto a sorvegliare dai 50 ai 140 detenuti

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Proprietà e benefici delle fave

Attualità

O la si salva o la si uccide

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento