Pierpaolo non ce l'ha fatta, è morto dopo una battaglia contro un tumore al sangue: "Straziante momento per tutti"

Pierpaolo Piras, originario di Cagliari ma residente a San Paolo di Civitate, è morto questa mattina presso l'ospedale Masselli Mascia di San Severo

Pierpaolo Piras, il 42enne originario di Cagliari ma residente con la sua famiglia a San Paolo di Civitate, purtroppo non ce l'ha fatta. E' deceduto questa mattina nel reparto di Nefrologia del Masselli Mascia di San Severo. 

Il video messaggio di Pierpaolo

Pierpaolo aveva un tumore al sangue, migliaia i cittadini che si erano spesi per lui partecipando ad una raccolta fondi lanciata dalla moglie  Daniela su GoFondMe. Il ricavato era servito per cominciare la terapia Cart-T presso lo Sheba Medical Center di Tel Aviv. 

Purtroppo il suo cuore si è fermato; e si è fermato per un attimo anche quello di chi in questi mesi aveva vissuto direttamente e indirettamente la sua battaglia.

Il ricordo della cugina Martina

Cordoglio per la morte del geometra è stato espresso anche dal Calcio Foggia 1920,che "in tutte le sue unità, si stringe con affetto intorno alla famiglia Piras, vivendo il dolore per la perdita di Pierpaolo. Abbiamo provato insieme a vincere una battaglia, difficile, con l’amore nostro e di tutta la gente di Foggia. Ma oggi, purtroppo, è giunta la notizia che mai avremmo voluto ricevere. Ciao Pierpaolo, grande guerriero. Che la terra ti sia lieve".

Alle 14.51 è arrivata l'ufficialità del decesso sulla pagina facebook 'Aiutiamo Pierpaolo': "Cari amici con il cuore a pezzi dobbiamo comunicarvi che il nostro Pierpaolo è volato in cielo. Vi ringraziamo per tutto l’affetto e il supporto che ci avete dato non facendoci mai sentire soli. Pier e il suo coraggio ci hanno insegnato tanto e lascerà un vuoto incolmabile nei cuori di tutti noi. Vi chiediamo di darci qualche giorno per per permetterci di piangere il nostro Pierpaolo, vi aggiorneremo presto"

Pierpaolo resterai nel cuore di chi ti ha conosciuto e vivrai nella vita delle tue splendide bambine e della tua grande donna. Straziante momento per tutti.

Abbiamo perduto ma ci rincontreremo, ne sono certo

Pierpaolo si é distinto in vita come uomo, come figlio, come fratello, come padre, come amico, come marito, come professionista e anche non per ultimo come malato dando lui per primo coraggio a chi gli stava intorno disperati per quello che gli stava succedendo. Ha dimostrato in ogni momento forza, coraggio e determinazione nell'affrontare il brutto male che lo stava consumando. Si ringrazia per l'affetto e la vicinanza ricevuta da tutti indistintamente e per quanti si sono spesi in ogni modo in questa battaglia risultata impossibile contro un ingiusto destino. Pierpaolo sarà immortale nella memoria di chi lo ha conosciuto.

Aggiornato alle 15.53

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Statale 16: tir si ribalta a pochi chilometri da Foggia, un morto e un ferito

  • Coronavirus, piccola impennata di contagi nel Foggiano: 10 nuovi casi. Calano i positivi in Puglia

  • Si torna a ballare in Puglia: verso la riapertura di club e discoteche all'aperto

  • Covid: nove dei 10 contagi sono del focolaio di Torremaggiore. Tre ricoverati e 83 persone in quarantena

  • Il gruppo Amadori vende azienda del Foggiano per 30 milioni. I nuovi proprietari sono le 'Fattorie Garofalo' di Capua

  • Coronavirus in Capitanata: positivo intero nucleo familiare. Piazzolla: "Tracciata catena dei contatti. Situazione sotto controllo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento