rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Carpino

Comunità sotto choc, dolore e lacrime per la morte di Nicola: se n'è andato a soli 41 anni

Viveva da 17 anni ad Avezzano, nella Marsica, con la compagna. Era originario di Carpino

"Ciao Nico guardarci da lassù". Con queste parole la comunità di Carpino commenta la dipartita di Nicola Basile, il 41enne originario della città dell'olio e delle fave sul Gargano, scomparso l'11 febbraio scorso. Viveva da 17 anni ad Avezzano con la compagna. Era un dipendente della Hydro Building System Italia S.p.A.

Classe 1980, il suo cuore ha smesso di battere in ospedale a Milano dove era stato ricoverato per le conseguenze di un male che lo aveva colpito l'estate scorsa.

La notizia è arrivata nel piccolo comune garganico come un fulmine a ciel sereno, gettando nello sconforto l'intera comunità. "Un intero paese in lutto. Parole sbigottite, animi infranti in una comunità unita e partecipe. Dove un po' tutti ci conosciamo, dove il dolore di mamma Lucia si stampa su ognuno di noi, in una partecipazione corale. La prematura scomparsa di Nicola lascia il popolo in silenzio. Per una tragedia che perde ogni confine. Una famiglia intera devastata da un cumulo indescrivibile di sofferenza. Solo silenzio. Nicola se n’è andato e resta un vuoto incolmabile nella sua famiglia e tra i suoi amici. Siamo tutti attoniti e increduli. Il sorriso di un ragazzo solare si è spento ma per tutti coloro che hanno avuto modo di conoscerlo Nicola continuerà a vivere nel cuore. Un ragazzo esemplare, un lavoratore onesto e infaticabile, una persona perbene. Virtù e valori ai quali era stato educato dai suoi genitori e che avevano ispirato la sua giovane vita. Vogliamo abbracciare, con tutto l'affetto di cui siamo capaci, la famiglia Basile-D'Antuono. E' l'abbraccio di tutta la comunità carpinese".


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunità sotto choc, dolore e lacrime per la morte di Nicola: se n'è andato a soli 41 anni

FoggiaToday è in caricamento