E’ morto tragicamente Mario D’Alessandro, il proprietario della discoteca 'Domus'

Il tragico incidente è avvenuto ieri pomeriggio in via Leone XIII. Mario D’Alessandro è morto in ospedale, dov’era stato trasportato in gravi condizioni

Nella foto Mario D'Alessandro

Non ce l’ha fatta, Mario D’Alessandro, l’uomo precipitato ieri pomeriggio da un’altezza di circa tre metri, in via Leone XXIII, alla periferia di Foggia. L’uomo - 76enne, patron delle notti foggiane e “inventore” della prima e più longeva discoteca di Foggia - è deceduto alle 21.45 di ieri, nel reparto di rianimazione degli Ospedali Riuniti di Foggia, dove era giunto immediatamente dopo l’incidente in condizioni già critiche.

Il fatto è successo nel pomeriggio di ieri, intorno alle 18: sul posto, sono intervenuti polizia, vigili del fuoco e gli ispettori dello Spesal. Gli agenti della Sezione Volanti hanno ricostruito l’accaduto: l’incidente è avvenuto all’interno della discoteca “Domus” (e non nella sua abitazione come precedentemente divulgato), che confina con la villetta di D’Alessandro. Per la polizia, il 76enne è caduto da una scala a pioli mentre voleva raggiungere gli operai di una ditta di San Severo, incaricati di risolvere problemi di infiltrazioni sulla copertura dei salottini del discoclub.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Immediato l’allarme lanciato al 118: l’uomo era riverso a terra, con una vistosa ferita alla testa. Purtroppo per D’Alessandro non c’è stato nulla da fare. In lutto il popolo della movida foggiana: la vittima, infatti, era il proprietario del 'Domus', la discoteca principe del divertimento notturno di Foggia e provincia, ideata da D’Alessandro nel 1983 quando il locale si chiamava Tortuga Club, poi Niagara, Domus Aurea, Domus Area, Domus Area Colors fino al ‘Domus Area Dinner Club’ dei giorni nostri’. Intanto, gli ispettori dello Spesal (Servizio per la prevenzione e la sicurezza negli ambienti di lavoro) stanno effettuando accertamenti in merito alla regolarità dei lavori in corso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento