rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Addio a Luciano Ciavarella, l'ortolano e memoria storica di Borgo Incoronata

Era la memoria storica della frazione del Comune di Foggia, nata negli anni '30, proprio come lui

Se ne va un'istituzione di Borgo Incoronata: alle soglie dei 90 anni, il 25 gennaio, è scomparso Luciano Ciavarella, agricoltore, titolare di una bottega di frutta e verdura proprio all’ingresso della frazione del Comune di Foggia. Era l’ortolano ma anche la memoria storica della borgata che aveva visto nascere.  

Classe 1932 (aveva compiuto 89 anni a dicembre), aveva sei anni quando il villaggio dell’Opera Nazionale Combattenti prendeva forma. Una vita dedicata alla terra, conosceva ogni angolo della borgata e delle campagne intorno, e si batteva per difenderle e promuoverle insieme ai suoi prodotti. Il suo negozio è uno scrigno di ricordi.

Dispensava consigli e sorrisi. Amava scambiare lunghe chiacchierate, magari mentre continuava a pulire chili di ortaggi di cui voleva ancora prendersi cura personalmente. A suo agio davanti alle telecamere, espressivo, avrebbe raccontato per ore il suo Borgo, tra racconti di vita, aneddoti, testimonianze e poesia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Luciano Ciavarella, l'ortolano e memoria storica di Borgo Incoronata

FoggiaToday è in caricamento