Addio a Lello Fiore, il ‘Leone foggiano’ della canzone napoletana che duettò con Merola

Era definito il re della canzone napoletana o il 'Merola della provincia di Foggia', con il quale interpretò il celebre brano 'Chiamate Napoli 081'. Aveva 58 anni

Lello Fiore

Un male incurabile ha strappato alla vita il cantante neomelodico e maestro della canzone napoletana, Lello Fiore, il ‘Leone Foggiano’ o il ‘Merola della provincia di Foggia’ come amava definirlo qualcuno. Stimato e amatissimo dalla gente, per alcuni era semplicemente il re della canzone napoletana; per altri una persona gentile, sorridente, umile ma un vero artista, che quando saliva sul palco dava l’anima.

In coppia con Merola interpretò il noto brano ‘Chiamate Napoli 081’. Fu il macellaio in ‘Mi manda Picone’ di Giancarlo Giannini, mentre in Ternosecco cantò la colonna sonora. Vanta collaborazioni anche con Gigi Finizio e Luciano Caldore. A Foggia condusse una trasmissione su Teledauna, dove si esibivano i talenti della musica napoletana, che incidevano e si preparavano nella sua casa di registrazione situata a Borgo Tavernola.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul suo profilo Facebook in tanti hanno ricordato le sue gesta artistiche. Così Antonio: “Si ricorderanno di te quando il tuo palco sarà vuoto, quando il tuo vocione non canterà più nella mia location”. L’8 dicembre avrebbe compiuto 59 anni. Un bagno di folla lo ha accompagnato ai funerali che si sono svolti nella chiesa san Guglielmo e Pellegrino.

LELLO FIORE CANTA CON MARIO MEROLA: IL VIDEO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • Smantellata organizzazione mafiosa: 48 arresti nel blitz 'Gran Carro', misure cautelari anche in provincia di Foggia

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

  • Coronavirus, altri 13 morti in Puglia: i nuovi contagi sono 772

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento