Cronaca

L’Università di Foggia ricorda Giuseppe De Matteis

Saverio Russo: Giuseppe De Matteis è riuscito a riproporre alle giovani generazioni i grandi personaggi della cultura di Capitanata, attraverso le sue pubblicazione e l’attività convegnistica

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

L’Università degli Studi di Foggia ricorda il prof. Giuseppe De Matteis, figura di spicco della vita culturale e della critica letteraria pugliese, venuto a mancare lo scorso 26 luglio. Il prof. De Matteis, originario di Alberona e lucerino per adozione, è stato professore ordinario di Lingue e Letterature straniere presso l’Università di Chieti-Pescara e l’Università di Pisa ed è stato, per diversi anni, prezioso collaboratore della Facoltà di Lettere dell’Ateneo foggiano, con una docenza a contratto.

Critico letterario di primo piano, capace di dare un importante contributo alla vita culturale del paese, viene ricordato da tutta la comunità accademica foggiana: “L’Università di Foggia e in particolare il Dipartimento di Studi Umanistici ricorderà sempre il prof. De Matteis. Tutta la comunità accademica foggiana ricorderà sempre la sua passione civile e l’impegno costante nei confronti delle voci poetiche del Sud Italia. Giuseppe De Matteis è riuscito a riproporre alle giovani generazioni i grandi personaggi della cultura di Capitanata, attraverso le sue pubblicazione e l’attività convegnistica, solo pochi anni fa aveva, infatti, organizzato un importante convegno dedicato a Pietro Giannone”. ha dichiarato il prof. Saverio Russo, direttore del dipartimento di Studi Umanistici

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Università di Foggia ricorda Giuseppe De Matteis

FoggiaToday è in caricamento