rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca Isole Tremiti

E' morto Giuseppe Calabrese, sindaco delle Isole Tremiti

E' deceduto questa mattina in ospedale a Roma per le conseguenze di un malore avvertito nella serata di ieri

Le Isole Tremiti piangono il sindaco Giuseppe Calabrese, deceduto verosimilmente per le conseguenze di un malore improvviso avvertito nella tarda serata di ieri mentre era a Roma, dove si era recato per l'assegnazione della 'Bandiera Blu'. Trasportato in ospedale, alle prime luci dell'alba il suo cuore ha smesso di battere. Era stato rieletto sindaco un anno fa con 192 preferenze, dodici in più di Antonio Fentini. In passato aveva guidato le Diomedee dal 2003 al 2011 (la penultima consiliatura terminò anzitempo). Aveva 66 anni.

L'amicizia con Gheddafi

Era diventato amico del colonnello libico Gheddafi, in virtù del riconoscimento che il sindaco fece alla Libia con la messa in opera di un cimitero islamico sull’isola di San Nicola per ricordare la morte di circa 400 soldati libici colpiti da una grave epidemia alle Isole Tremiti nel corso della Prima Guerra Mondiale. Nel 2009, per far quadrare i conti, annunciò di voler vendere l'isola di Pianosa e tra i possibili acquirenti spuntò proprio il nome del leader libico, che nel 1987 pare avesse già manifestato l'intenzione di acquistare l'arcipelago.

Giuseppe Calabrese, per tutti Pinuccio, proprietario sull'isola di varie strutture ricettive, fu insignito della fascia verde con tarda della Jamahiriya concesso da Gheddafi in qualità di amico della Libia. Il 6 aprile scorso aveva pubblicato sul suo profilo Facebook una foto con il colonnello. Il primo cittadino delle Tremiti aveva nominato Lucio Dalla ambasciatore delle Isole nel mondo. 

I messaggi di cordoglio

Sulla dipartita di Calabrese, è arrivato il messaggio di cordoglio del Presidente della Provincia di Foggia: "Un esempio di grande impegno, passione e dedizione per la sua terra. Una immensa perdita per la comunità delle Isole Tremiti”. 

Uno dei primi a ricevere la triste notizia è stato il sindaco di San Nicandro Garganico: "Per anni è stato a stretto contatto con la città di San Nicandro Garganico, di cui per un periodo aveva ricevuto il titolo onorifico di "pro-sindaco". Fino all'ultima volta che ci siamo incontrati, abbiamo ribadito la volontà di riprendere i rapporti di collaborazione e vicinanza tra i nostri comuni Oggi avrebbe festeggiato con orgoglio la 'bandiera blu' alle Isole Tremiti ma, per questo brutto scherzo del destino, non è riuscito a ritirarla. Un sindaco legato come pochi al suo comune e allo splendido arcipelago che sono le Tremiti, di animo "coriaceo" e battagliero ma buono e rispettoso. Così lo ricordo quand'ero adolescente e così l'ho ritrovato ora, da collega sindaco. Ti ricorderemo ancora così, Pinuccio. Ciao Pirata. Grazie di esserci stato, con la tua imbattibile tenacia. Riposa, ora, nella pace di Dio" scrive Matteo Vocale.

“L’improvvisa scomparsa di Giuseppe Calabrese, sindaco delle Isole Tremiti, ci addolora profondamente. Un punto di riferimento che ha guidato la Comunità tremitese più volte nel corso degli anni dimostrando costantemente, da amministratore capace, quanto fosse appassionato il suo impegno in politica. Ai suoi familiari va il nostro sentito cordoglio”. Lo affermano l’on. Giandonato La Salandra, la senatrice Annamaria Fallucchi e il consigliere regionale Giannicola De Leonardis.

Così l'on Giandiego Gatta di Forza Italia: “Sono sconvolto, si susseguono, in queste ore, dolore e incredulità: Pinuccio per me non era solo un validissimo e appassionato amministratore, un esperto conoscitore della politica e delle sue dinamiche, era un amico. Un mio caro amico. La comunità delle Diomedee oggi perde un riferimento tanto importante. Sono senza parole, è una giornata tristissima. Non lo dimenticherò mai".

Michele Emiliano, Governatore della Puglia, dice: “Ci ha lasciato mentre portava alto il nome della sua terra a Roma, in occasione della consegna della prestigiosa 'Bandiera Blu'. In questo momento di dolore mi unisco con sincero affetto e vicinanza alla famiglia e a tutta la sua comunità”.

"Un caro amico, politico di spessore ed amministratore innamorato della sua terra. La notizia mi giunge in maniera inaspettata e dolorosa. Ai suoi congiunti, a chi lo ha conosciuto ed amato, alla comunità delle Isole Tremiti giungano sentite le mie più sincere condoglianze” dichiara l’europarlamentare della Lega-ID Massimo Casanova.

Anche l'arcivescovo Franco Moscone ha comunicato il suo messaggio di cordoglio: "Addolorato per il grave lutto che ha colpito l’intera comunità civile di Isole Tremiti partecipo la vicinanza mia e dell’intera Arcidiocesi alla famiglia dell’estinto oltre che all’intera comunità tremitese. Pur essendo impossibilitato ad essere presente alle esequie, essendo fuori diocesi per impegni pastorali già in precedenza assunti, assicuro la mia preghiera di suffragio per il sindaco estinto e la mia partecipazione e quella di tutta la Chiesa che è in Manfredonia-Vieste-S.Giovanni Rotondo".

Così il consigliere regionale azzurro Napoleone Cera: “Peppino Calabrese era un amico per me, oltre che un bravissimo sindaco tanto amato dalla sua comunità. La sua scomparsa così improvvisa mi ha lasciato senza parole: l’avevo sentito telefonicamente proprio ieri. Sono vicino alla famiglia e ai cittadini in queste ore così tristi per tutti noi. Un grande dolore, non lo dimenticheremo”.

"Sono molto dispiaciuto" scrive l'on. Giorgio Lovecchio del Movimento 5 Stelle.

calabrese e gheddafi

Lucio Dalla e Calabrese

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' morto Giuseppe Calabrese, sindaco delle Isole Tremiti

FoggiaToday è in caricamento