Cronaca

La Cgil Foggia piange la scomparsa del dirigente Giovanni Daniele

Era il direttore dell'Inca, il patronato della Cgil per lo sveltimento delle pratiche di riconoscimento delle invalidità civili, per le pensioni e le indennità di disoccupazione"

E’ morto ieri all’età di 59 anni Giovanni Daniele, storico dirigente della Cgil. Diversi gli incarichi a livello regionale e territoriale che Daniele ha ricoperto negli anni: nella segreteria della Flai e della Fiom di Puglia, nella segreteria confederale a Foggia con responsabilità dell’organizzazione, quindi a capo della Flai di Capitanata fino all’ultimo incarico di direttore dell’Inca, il patronato della Cgil.

Chi ha avuto modo di conoscere Giovanni Daniele – è il commento della segreteria provinciale della Camera del Lavoro – lo ricorderà sempre come un compagno preparato, onesto, generoso, disponibile. Fu impegnato soprattutto nelle lotte della Federbraccianti prima e della Flai dopo a sostegno della legalità e per la dignità del lavoro in agricoltura. C’è anche la sua firma nel documento unitario dei sindacati dell’agroindustria consegnato alla Commissione Antimafia in visita a Foggia nel 2004, nel quale si denunciava lo sfruttamento del lavoro e le illegalità che prosperano nel settore agricolo di Capitanata. Da ultimo il suo impegno al Patronato Inca, per lo sveltimento delle pratiche di riconoscimento delle invalidità civili, per le pensioni e le indennità di disoccupazione”.

I funerali si svolgeranno nella giornata di domani, 4 luglio, alle ore 10 presso la Chiesa San Pietro di Foggia, in via Fares.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Cgil Foggia piange la scomparsa del dirigente Giovanni Daniele

FoggiaToday è in caricamento