Gianpiero Saglimbene non ce l'ha fatta: morto il sergente dell'Aeronautica colpito da un tumore raro e aggressivo

Colpito da una rara forma di sarcoma dal 2014, un sarcoma desmosplastico a piccole cellule rotonde, tumore raro e aggressivo, il sergente dell'Aeronautica si è spento ieri. Il messaggio della moglie su FB

Gianpiero Saglimbene, il 38enne sergente maggiore dell’Esercito originario di San Severo in servizio presso i “Lancieri di Novara” 5° di stanza a Codroipo (in provincia di Udine), dove viveva con la moglie e due figli di 7 e 8 anni, non ce l'ha fatta.

Colpito da una rara forma di sarcoma dal 2014, un sarcoma desmosplastico a piccole cellule rotonde, tumore raro e aggressivo, il sergente dell'Aeronautica si è spento ieri. 

A darne notizia su Facebook la moglie Barbara: "Non ci sono addii per noi. Ovunque tu sia, sarai sempre nei nostri cuori".

La voglia di lottare aveva spinto la donna a organizzare una raccolta fondi su Facebook. Con il ricavato, servivano 600mila euro, Gianpiero era stato operato presso l'ospedale “Columbia University Medical Center” da Kato Tomoaki.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

Torna su
FoggiaToday è in caricamento