menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gianni Cicolella

Gianni Cicolella

Ecco chi era Gianni Cicolella, firma del giornalismo e volto noto apprezzato e amato dai foggiani

Il ricordo di chi lo ha conosciuto, apprezzato e ha lavorato insieme a lui. Gianni Cicolella, figlio di Luca Cicolella, è morto a 56 anni per una grave malattia

Franco Landella

"Esprimo il più profondo cordoglio per la morte di Gianni Cicolella, stimato esponente della stampa foggiana, ma soprattutto amico di vecchia data. La sua scomparsa rappresenta una grave perdita soprattutto per il giornalismo sportivo della nostra città, nel quale Gianni ha portato sempre il suo contributo di narrazione e, quando era opportuno, di critica, ma sempre con misura e con quella simpatia che era sua caratteristica anche sul lavoro, oltre che nella vita. Oltre a salutarci sempre allo stadio, in occasione delle gare del Foggia, ci eravamo visti di recente anche quando abbiamo presentato il lavoro teatrale “Il giorno del girasole”, scritto da suo padre Luca e riportato con successo al Teatro “Giordano” dal figlio di Gianni, anche lui Luca. In quell’occasione, la faccia di Gianni era illuminata d’orgoglio per la testimonianza del ruolo attivo che la famiglia Cicolella ha da anni nel panorama culturale della nostra città. Ai suoi familiari, le più sentite condoglianze, a nome della Città di Foggia e mio personale"

Giannicola De Leonardis

"Oggi per il giornalismo foggiano è un giorno di lutto per la prematura scomparsa di Gianni Cicolella, volto noto e amato che nel corso della sua carriera aveva saputo conquistare la simpatia e il consenso dei fedelissimi spettatori dei suoi programmi televisivi, e firma brillante e mai banale nelle sue analisi e riflessioni in particolare su sport, politica, economia, le sue passioni. Alla sua famiglia e ai colleghi le più sentite condoglianze, a titolo personale e in rappresentanza dell’intero partito”.

Tiziano Errichiello

"La scomparsa di Gianni, amico e collega leale, è un grande dolore che ci colpisce tutti. Ricorderemo sempre con affetto e nostalgia le sue battute sul calcio ed il “pane e pallone” e gli saremo sempre riconoscenti per il contributo che ha dato al giornalismo di Capitanata, in particolare a quello sportivo, che svolgeva con passione nonché devozione calcistica per la sua amata squadra. Gianni resterà sempre vivo nella nostra memoria”

Francesco Miglio

"Apprendo con dispiacere la notizia della prematura scomparsa del giornalista Gianni Cicolella. Esprimo il cordoglio mio personale, e degli Enti che rappresento, alla famiglia Cicolella. Artefice di una informazione sempre corretta e coerente, Gianni Cicolella è stato un giornalista capace di raccontare i nostri tempi in modo reale e veritiero, un esempio di grande professionalità".

Rosario Cusmai

"Si spegne  un decano del giornalismo dauno. Gianni Cicolella ha dato lustro all’informazione locale con immensa passione e grande competenza. Il suo contributo di un giornalismo attento alle problematiche ed alla cultura del territorio, non andrà mai perso. In questo momento di dolore, mi sento particolarmente vicino alla famiglia Cicolella”.

Carmine Pecorella e Michele Princigallo

“Non ci sono parole, la dipartita di un collega, anzi di un caro amico, lascia attoniti. Gianni resterà sempre vivo nei nostri ricordi”


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento